19 giugno 2018

Addio Telefonate Anonime con Whooming, l’Applicazione che svela i Numeri Nascosti

Addio Telefonate Anonime con Whooming, l’Applicazione che svela i Numeri Nascosti

Ricevi telefonate nel cuore della notte? Qualcuno ti chiama con un numero anonimo e non sai chi è?

Finalmente quest’incubo, che affligge non poche persone, è finito! Grazie ad un’applicazione per cellulari, sviluppata da un team tutto italiano, è possibile scoprire il numero di telefono dal quale si ricevono chiamate anonime.

L’applicazione, attualmente disponibile per dispositivi Android, si chiama Whooming ed è capace di scoprire il numero dell’utente chiamante, anche se sta telefonando con l’anonimo.



L’applicazione è completamente gratuita ed è già attiva in Italia, Stati Uniti, Grecia, Spagna, Svizzera, Regno Unito e Romania. Inutile dire che Whooming  sta avendo un enorme successo: da poco lanciato su Google Play, il servizio gestisce già 700 mila chiamate al giorno, l’80% delle quali proprio nel nostro Paese.

Oltre ad essere molto utile, questa rivoluzionaria applicazione è facile da usare: basta infatti collegarsi con il sito whooming.com ed eseguire la registrazione; una volta ricevuta la chiamata con numero anonimo bisogna solo rifiutarla, Whooming individuerà il numero da cui è partita la chiamata e invierà sul cellulare un messaggio con il numero della persona che voleva rimanere anonima.

Come funziona Whooming. Il team di sviluppatori italiani che ha pensato e sviluppato l’applicazione ha spiegato tramite il proprio sito: “Le nostre telefonate viaggiano per il 99% su flussi Ss7. Una tecnologia largamente adottata che è lo standard per la telefonia e per l’interconnessione tra provider di servizi Tlc. L’id del chiamante, da protocollo, dovrebbe sempre viaggiare in chiaro qualunque sia l’origine della comunicazione, ma nella realtà dei fatti questa informazione è immediatamente disponibile solo nel 95% dei casi, poiché esiste un 5% di chiamate che viene originato direttamente con informazioni sul chiamante assenti o alterate. Per gli utenti Whooming, noi assolviamo alla lettura di questa informazione in tempo reale”.

Gli sviluppatori di Whooming tengono a rimanere anonimi, forse per il piacere di sentirsi dei “benefattori mascherati”, ma soprattutto, spiegano sul sito, per il fatto che lavorano nel mondo della sicurezza informatica, quindi preferiscono tenere al sicuro le proprie identità.

Article Tags

Related Posts