20 agosto 2018

Export Italia: ...una casetta in Canada...

Bandiera_Canada

Il Canada è il 12° Paese al mondo con il PIL più alto, che ha subito solo marginalmente la dura crisi che, invece, ha colpito i vicini Stati Uniti e l’intero mondo.

Il Paese, infatti, si distingue per un sistema finanziario solido, una bassa pressione fiscale, forza lavoro qualificata e, soprattutto, enormi potenzialità di investimenti: un’economia quindi molto vitale, costantemente in crescita, addirittura più degli USA. Il PIL canadese ha registrato in 2 lustri un incremento di quasi 2 punti percentuali, in virtù di un indiscutibile punto di forza: la sua grande disponibilità di materie prime, dai metalli ai combustibili, che sono il motore dell’industria mondiale del terzo millennio.


Fattore comunque di valutazione del macro-ambiente è l’analisi di attrattività, che si può riassumere nel cd. rischio Paese. La SACE (gruppo assicurativo-finanziario attivo nell’export), infatti, colloca il Canada nella categoria 0 su 7 dell’OCSE, in cui 0 corrisponde al rischio minimo e 7 al rischio massimo.

Da un punto di vista microeconomico, il Canada è molto aperto agli investimenti stranieri e vanta addirittura uno tra i migliori ambienti imprenditoriali al mondo. Il tutto anche grazie a basse barriere all’entrata e una bassa tassazione sui consumi.

L’altro aspetto da prendere in considerazione è che il Canada e l’Italia hanno una forte relazione commerciale, tanto è vero che nel 2011 gli scambi commerciali tra i 2 Paesi sono aumentati di 7,1 miliardi di dollari. L’Italia è il 15° mercato esportatore più grande del Canada ed è considerata anche la 7ª nella Lista degli Interessi Commerciali Canadesi (CCIL).

Article Tags

Related Posts