21 novembre 2017

Il coraggio di Tess: sola davanti a 300 neo nazisti svedesi

Il coraggio di Tess_sola davanti a 300 neo nazisti svedesi

Lei è Tess Asplund, la rappresentazione del coraggio al femminile incarnata in una 42enne di colore.
Tess, sguardo fiero, braccio alzato e pugno chiuso, si è “frapposta” come uno scoglio, fermo e silenzioso, immobile contro la marea di nazi – per l’esattezza 300 – che sfilavano in corteo tra le vie della cittadina svedese Borlange.




Ferma con il pugno chiuso verso il cielo e senza arretrare d’un passo, Tess ha sfidato gli sguardi dei nazi, compreso quello del leader nazista, in segno di protesta per dire no all’intolleranza e alla violenza professata dagli estremisti del partito svedese “Nordiska motståndsrörelsen”.
Postato su internet, lo scatto è stato condiviso da milioni di utenti. Forse anche perché ha riportato alla mente una scena già vista: quando, sempre in Svezia, nel 1985 una donna colpì con la borsa un manifestante della destra estremista.

Il coraggio di Tess: sola davanti a 300 neo nazisti svedesi

Article Tags

Related Posts