21 aprile 2019

Il Napoli annienta il City degli Sceicchi. L' Inter pareggia in Turchia e vince il girone.

Martedì d’oro in Europa. A differenza dell’economia il calcio italiano vola con una serata storica. Se scontato era il passaggio dell’ Inter, alla quale bastava un pareggio per garantirsi la vittoria del girone, tutt’altro che una passeggiata si presentava la sfida del Napoli. In un San Paolo sold-out, i ragazzi di Mazzarri si sono imposti sui più quotati, e di sicuro pagati, inglesi. La squadra di Mancini arrivava a Napoli coi favori dei bookmakers, dopo che in campionato occupa ormai stabilmente la prima posizione a scapito dei cugini dello United, staccati ormai di 5 punti. Ma in Europa la musica è diversa, specialmente sotto il Vesuvio.


Il Napoli ordinato e intraprendente, ha imposto un ritmo altissimo alla gara con un Lavezzi scatenato. E’ dal suo piede che parte l’angolo sul quale Cavani di nuca anticipa tutti e insacca sul primo palo. Sembra tutto procedere per il meglio quando a dieci minuti dalla fine del primo tempo una respinta ciccata da Aronica porta Balotelli a segnare il pari col quale si chiude la prima frazione di gioco. Nel secondo tempo la squadra di Mazzarri è ancora arrembante e costringe gli inglesi a ripiegare in difesa. L’azione del secondo gol partenopeo è semplicemente da manuale del calcio: Lavezzi lancia Dossena che mette al centro dove Cavani in corsa di piatto butta la palla in rete.Sugli spalti è l’apoteosi totale. Dopo esser passato in vantaggio il Napoli riesce a mantenere una difesa alta, e nell’unica vera occasione pericolosa creata dal Manchester nella ripresa, De Sanctis è super su Balotelli. Al fischio finale è un tripudio di entusiasmo e la gioia della gente scalda la notte sulle note del “O surdat ‘nnammurat”. Una vera e proprio impresa. Ora il Napoli è secondo nel suo girone, preceduto dal Bayern Monaco e staccando la squdra di Mancini di un punto. Fondamentale sarà l’ultima partita contro il Villareal fanalino di coda del girone. Per non vanificare un’ impresa come quella di ieri, i ragazzi di Mazzarri non dovranno commettere passi falsi in Spagna, ma la qualificazione ora è davvero a portata di mano.

Article Tags

Related Posts