20 agosto 2018

IMU, Riammesso l'Emendamento del Pd: "Prima rata sulle case dei ricchi". M5S: "discussione nel caos".

IMU, Riammesso l'Emendamento del Pd: "Prima rata sulle case dei ricchi". M5S: "discussione nel caos".

L’emendamento del Pd riguardante la prima rata dell’IMU sulle case con rendita oltre i 750 euro è stato riammesso e sarà votato domani.

A deciderlo sono stati i presidenti della commissioni Bilancio e Finanze della Camera, Francesco Boccia e Daniele Capezzone.

M5S: “discussione nel caos”. Secondo quanto dichiarato dai deputati del Movimento 5 Stelle, la discussione sul decreto Imu è sprofondata nel caos: “la possibilità di presentare i ricorsi sulle bocciature per inammissibilità degli emendamenti era limitata dalle 13 alle 15, mentre la sede referente era prevista per le 17. Le tappe erano state concordate, è vero, ma ci chiediamo: è possibile con questi tempi legiferare in modo serio e avveduto?”.


I parlamentari del M5S hanno denunciato inoltre la situazione all’interno del Governo:“la cosa più grave è che da quando sono cambiati gli equilibri nel Pdl, all’indomani del voto di fiducia a Letta, la maggioranza non ha più una direzione chiara da seguire e i partiti che la compongono sono spaccati tra loro e al loro interno. Probabilmente il governo sta lasciando lievitare strumentalmente il caos per poi intervenire, con il pretesto dell’urgenza, senza dare replica alle Camere. È il solito gioco che ormai abbiamo imparato a conoscere e che serve a svuotare il Parlamento”.

Infine, i parlamentari del M5S hanno ribadito la loro posizione riguardo il decreto Imu: “l’abolizione totale dell’Imu sulla prima casa da compensare con una maggiore progressività sugli altri immobili residenziali. In pratica, puntiamo a tassare in modo differenziato la seconda casa, la terza, la quarta e così via. Solo così si colpisce la grande rendita e si difendono i cittadini della classe media, già massacrati dalla crisi”.

Article Tags

Related Posts