20 settembre 2018

La Terra come Pianeta

terra_pianeta

Come gli altri pianeti del sistema solare, il moto della Terra intorno al Sole è spiegato dalle tre leggi di Keplero, deducibili dalla legge di gravitazione universale di Newton. Inoltre la Terra ruota intorno a un asse ideale (che definisce i poli Nord e Sud) in un intervallo di tempo che viene assunto come base per definire l’unità di misura del tempo.

Conseguenza del moto di rotazione è l’apparente moto diurno della sfera celeste. Conseguenza del moto di rivoluzione (rotazione intorno al Sole), insieme al valore diverso da 90° dell’inclinazione dell’asse di rotazione sull’eclittica (il piano sul quale giace l’orbita della Terra), sono le stagioni.

Infatti, l’asse è inclinato di 66,5° circa rispetto all’eclittica o, analogamente, il piano dell’Equatore è inclinato di 23,5° rispetto all’eclittica.

Il fatto che in un dato luogo sia inverno o estate non è in alcun modo legato alla distanza della Terra dal Sole (quando nell’emisfero Nord è estate, in quello Sud -alla stessa distanza dal Sole- è inverno), ma è dato dall’inclinazione della Terra sul proprio asse.


L’orbita della Terra è un’ellisse con un’eccentricità molto piccola (0,017): dunque è quasi un cerchio, e lo stesso vale per quelle di quasi tutti gli altri pianeti. È stato anche grazie a questo motivo che gli antichi sono riusciti a dedurre che i moti celesti fossero circolari.

Poiché per la seconda legge di Keplero l’area spazzata in tempi uguali dal raggio vettore che va dal Sole alla Terra deve essere costante, la velocità della Terra è maggiore al perielio, quindi il tempo che passa tra l’equinozio di primavera e quello d’autunno, è maggiore di quello che passa tra l’equinozio d’autunno e quello di primavera.

Tenuto conto del fatto che il Sole si muove nello spazio intorno al centro della Galassia e che la Terra lo segue, la traiettoria spaziale della Terra è un’elica che ha per asse la direzione del moto del Sole.

Naturalmente, Sole e Terra non sono gli unici corpi del sistema solare e pertanto l’interazione gravitazionale si esercita anche fra la Terra e gli altri corpi.

 

Article Tags

Related Posts