21 aprile 2019

Lo scandalo cinese del portachiavi con pesciolino vivo

portachiavi-con-animali-vivi

La Cina, paese dalle bizzarre tradizioni, da tempo detiene il guinness dei primati a livello mondiale per le sue innumerevoli stranezze. Un gruppo di venditori ambulanti cinesi, infatti, ha avuto la triste idea di costruire un gadget con all’interno dei pesci rossi imprigionati. Il pesce rosso o tartarughina che sia, riesce nelle disumane condizioni nelle quali viene detenuta, a sopravvivere al massimo qualche ora.


La reazione delle associazioni che si battono quotidianamente per la protezione e i diritti degli animali non è tardata ad arrivare. Centinaia di animalisti provenienti da ogni parte del globo,  infuriati dopo aver appreso della barbara “moda” di realizzare portachiavi con piccoli animali acquatici vivi, hanno chiesto alle istituzioni cinesi di contrastare con ogni mezzo possibile sevizie e sofferenze inutili ad animali così piccoli ed indifesi.

Il pesce portachiavi è una macabra invenzione partorita da menti barbare e disumane ed è davvero di una tristezza senza fine vedere tra i gadget di ogni tipo anche questa barbarie. Purtroppo a distanza di quasi due anni, sulle bancarelle è ancora possibile trovarlo. Ma attenzione: il portachiavi dura solo quattro ore, giusto il tempo di far esaurire l’ossigeno al pesciolino e vederlo morto a pancia in su. E non bastasse questa atrocità, esistono portachiavi con le tartarughine vive. Proprio quelle che in Italia vengono allevate con tanta cura (e a volte poi quando sono troppo grosse abbandonate negli stagni). In Cina vengono vendute in un sacchetto per essere portate in giro per qualche ora.

Le leggi cinesi, di fatto, vietano solo la vendita di animali selvatici ma non quella di tartarughe e pesci rossi, gli stessi che “arricchiscono” i nuovi portachiavi. Immediata la replica dei venditori interessati i quali hanno dichiarato che nell’acqua colorata in cui sono immersi questi poveri esserini sarebbero in realtà presenti dei nutrienti, che dovrebbero garantire la sopravvivenza degli stessi anche per interi mesi. Nessuno, visti i risultati, però, ci crede e in ogni caso si tratta solo di pura crudeltà.

Article Tags

Related Posts