22 gennaio 2019

Lo sdoppiamento del corpo

sdoppiamento del corpo

Sono molte le persone che dichiarano di aver fatto un “viaggio fuori dal corpo”, sdraiate, hanno visto il loro corpo galleggiare sopra se stessi. Lo spirito è quindi in grado di lasciare il corpo e andarsi a fare un giro liberamente?

Gli sciamani ricercano questi “viaggi dello spirito” attraverso stati di trance provocati dalle droghe, ma questo fenomeno può manifestarsi anche sotto anestesia: in occasione di un intervento, alcuni hanno avuto l’impressione che la loro “anima” iniziasse ad abbandonare il corpo.

Il fenomeno si può manifestare anche nei piloti di caccia (sottoposti a violente accelerazioni), e a chiunque di noi, poco prima di addormentarsi.


Secondo gli scienziati, il 5% della popolazione ha sperimentato quello che sarebbe solo un’illusione prodotta dal cervello. Questa teoria è stata confermata dai lavori di Olaf Blanke, un neurobiologo di Ginevra. Nel 2000 lo scienziato ha scoperto che “scollegando” una piccola parte del cervello di un paziente per mezzo di una debole corrente elettrica, poteva provocare il viaggio fuori dal corpo tutte le volte che voleva.

Questa zona “magica” si trova nella giunzione temporo-parietale, incaricata di fornire al cervello un’immagine del corpo. Quando funziona male, ad esempio a causa di un’anestesia, della mancanza di ossigeno (come per i piloti di caccia), o di una leggera corrente elettrica, rende un’immagine talmente strana da costringere il cervello a creare una nuova e alquanto veritiera immagine per riuscire a comprenderla, inventando addirittura l’esistenza di un altro corpo.

Article Tags

Related Posts