24 novembre 2014

Mercato NBA. Eastern Conference.

Ray Allen e Rashard Lewis alla loro presentazione a Miami

Ray Allen e Rashard Lewis alla loro presentazione a Miami

Sono incominciate le settimane intense per i General manager delle squadre NBA, è iniziata la sessione estiva dei trasferimenti e dei rinnovi contrattuali dove, sin da subito, non sono mancati i “colpi grossi”.
Partiamo dalla Eastern Conference:

Miami Heat: I campioni in carica stanno rinforzando il roster con giocatori di esperienza, addirittura aumentanto la competitività di una squadra già vincente, con gli acquisti di Ray Allen e Rashard Lewis.
E’ stato Lebron James in persona a volere Ray Allen come compagno a Miami. La trentasettenne (quasi) guardia ex Boston, primo in NBA per triple realizzate, ha firmato un triennale da 3,1 milioni di dollari l’anno. Appena arrivato a Miami “He got game” ha contattato il suo ex compango di squadra a Seattle, Rasward Lewis, svincolato da New Orleans, convincendolo a venire a Miami per provare a vincere il suo primo titoto.
“Sweet lew”, questo il soprannome dell’ala grande dalle mani educate, era tra i giocatori più pagati dell’NBA, avendo firmato un contratto quinquennale con Orlando da 80 milioni. Dopo le ultime stagioni, con il suo gioco in calo disarmante (7.8 punti e 3.9 rimbalzi rispetto alle stagioni a Seattle dove viaggiava sui 20 punti e 6 rimbalzi di media a partita) Rashard Lewis firma un biennale con Miami da 2,7 milioni.


Boston Celtics: Con la scadenza di numerosi contratti a fine anno Boston si trovava ad un bivio: Rinnovare la maggior parte dei contratti e rinforzare la squadra o rifondarla completamente. I Celtics hanno scelto la prima, rinnovando i contratti di Kevin Garnett, Brandon Bass e Jeff Green, assente l’anno scorso per i postumi di una operazione al cuore, lasciando andare non senza dispiacere Ray Allen a Miami e rinforzando la squadra con Fab Melo e Sullinger presi al Draft e con l’acquisto di Jason Terry dai Mavs.
Kevin Garnett, reduce da una stagione in gran spolvero a Boston, con una media di 19.2 punti e di 10.3 rimbalzi nei playoff, rinnovando per altri 3 anni il contratto con Boston ( guadagnerà 34 milioni di dollari), diventerà a contratto scaduto il giocatore più pagato della storia NBA, arrivando a 322 milioni di dollari, ben sopra il record di 293 milioni di Shaquille O’Neal .
I Celtics avranno ora a disposizione un roster molto più lungo dell’anno precedente soprattutto sotto canestro  e puntano ad allungarlo anche tra i piccoli, potenziandolo ulteriormente, oltre che con il già citato acquisto del “Jet” Jason Terry, con un’altra guardia, probabilmente uno tra O.J. Mayo e Courtney Lee. La guardia degli Houston Rockets è amico dei figli del Coach Doc Rivers ( Austin giocherà l’anno prossimo a New Orleans) e ha già manifestato il suo interesse a trasferirsi a Boston.


New York Knicks: Anche a N.Y. prova a migliorare la sua pericolosità nel tiro da 3pt. e il reparto piccoli dopo la partenza di Landry Fields, con l’acquisto prima di Jason Kidd da Dallas poi con il rinnovo contrattuale dell’ala Novak (quadriennale da 15 milioni), J.R. Smith ( 2 anni a 2.8 milioni) e l’ormai quasi sicuro rinnovo di Jeremy Lin.
Arriva per dare una mano sotto canestro al Difensore dell’anno Tayson Chandler l’esperto centro Marcus Camby, che ha firmato con i Knicks un trinnale da 13 milioni.

Brooklyn Nets: Gli ex del New Jersey  sono molto attivi sul mercato e, dopo l’acquisto da Atlanta di Joe Johnson, di Reggie Evans e il rinnovo di Deron Williams e Gerarld Wallace, sono insistentemente sulle tracce del centro più forte della lega, Dwight Howard. Per il giocatore di Orlando i Nets stanno organizzando una multi trade che oltre ad Orlando conprenderà una squadra tra Cleveland e Los Angeles Clippers.

Altre squadre: Louis Williams, dopo essersi separato bruscamente da Philadelphia (dove era il miglior realizzatore) ha raggiunto l’intesa per un contratto pluriennale con Atlanta. Gli Houston Rockets si separeranno da Kyle Lowry in cambio di una futura scelta al primo turno al Draft e di Gary Forbes da parte dei Toronto Raptors, Toronto che si è anche assicurata Landry Fields da NY con un contratto triennale, mentre l’ala grande Antwan Jamison andrà agli Charlotte Bobcats, l’ex Cleveland si trasferirà così nella città dove vive la sua famiglia.


Article Tags

Related Posts