21 aprile 2019

I Mesozoi

mesozoi

I Mesozoi sono animali piccoli e semplici, con una struttura corporea rudimentale. Vivono da parassiti degli organismi marini. Per la loro struttura estremamente semplice, si è pensato che fossero animali molto primitivi, intermedi fra i Protozoi (unicellulari) e gli Eumetazoi: per questo fu dato loro il nome di Mesozoi. Oggi invece, si pensa che siano regrediti a questa struttura semplice a causa del loro stile di vita.

I Mesozoi sono considerati un gruppo a sé e comprendono poche Specie riconducibili a due sole Classi: i Rombozoi e gli Ortonettidi. Sono tutti animali formati da due soli strati di cellule, di cui lo strato interno ha funzione riproduttiva e quello esterno, cigliato, ha funzione di movimento e digestione (somatoderma). Vivono quasi tutta l’esistenza da parassiti all’interno di altri invertebrati marini.


Le Classi dei Mesozoi

Ortonettidi

Il nome ortonettidi significa “che nuotano in linea retta”: sono parassiti di cefalopodi, turbellari, bivalvi, nemertini, anellidi e ofiuroidei. Gli ortonettidi possono essere distinti da altre specie per il fatto che gli adulti trascorrono parte della loro vita liberi in mare. Questa loro caratteristica è data perché hanno un alto numero di cellule assiali e spesso anche sessi separati e dimorfismo sessuale. Queste piccolissime larve cigliate, dal mare entrano nell’ospite per le vie genitali, si insediano in una cellula e si moltiplicano formando un plasmodio (unica massa plurinucleata) che continua a svilupparsi nel peritoneo dell’ospite fino a generare embrioni di maschi, femmine o entrambi i sessi. Questi vengono in fine espulsi dall’ospite una volta diventati adulti.

Ortonettidi

Rombozoi

La classe dei rombozoi comprende circa 50 specie che popolano i reni dei cefalopodi bentonici. Il loro corpo è formato da 1-10 cellule assiali oblunghe circondate da un manicotto di 20-30 cellule cigliate. Gli adulti assorbono liquidi, ma possono anche inglobare spermatozoi dell’ospite o frammenti di cellule e digerirli per fermentazione. La riproduzione asessuata avviene tramite assoblasti, piccole cellule in cui si dividono le cellule assiali: l’assoblasto più grande diventa una cellula assiale del nuovo organismo, il più piccolo produrrà cellule del manicotto. Gli assoblasti possono anche produrre uova o spermatozoi: la riproduzione sessuata porta a microscopiche larve cigliate di 28 cellule. Liberate nell’urina, sono espulse in mare e avendo due cellule piene di una sostanza pesante, cadono sul fondo: quando passa un cefalopode, vi penetrano e raggiungono il rene.

Rombozoi


Article Tags

Related Posts