22 gennaio 2019

M&M - Marketing & Management: a che serve la confezione?

La gestione della parte “fisica” di una impresa riguarda ogni elemento tangibile che va dalle strutture alle brochure e biglietti da visita, fino ad arrivare al personale. In sostanza è la parte che influisce di più sull’esperienza di un consumatore e sulla valutazione della stessa impresa. Ovviamente la parte tangibile per eccellenza è sicuramente rappresentata dalla confezione: il cosiddetto packaging, che in realtà è il supporto fisico che serve per comunicare e trasmettere ai clienti indizi di qualità e per valorizzare l’immagine della impresa.


L’aspetto esteriore e gli altri elementi materiali creano quindi la confezione che “incarta” il prodotto e crea in modo più o meno indiretto, aspettative nei clienti, anche grazie a design e colori accattivanti.

Un compito questo sicuramente non facile, ma semplifica il fluire delle attività di produzione: il supporto fisico, infatti, riesce a fornire ai clienti informazioni sulle modalità di funzionamento dell’intero processo di produzione o di erogazione di servizi, dilatando o addirittura eliminando qualsiasi barriera che separa il nucleo “tecnico” da quello più propriamente vicino ai consumatori.   

Article Tags

Related Posts