11 dicembre 2018

Notte Folle A Manhattan (2010) - di Shawn Levy

Notte-folle-a-Manhattan-400x225

“Notte folle a Manhattan” è un film di Shawn Levy (regista di Una Notte al Museo 1-2); uscito nel 2010, con Tina Fey e Steve Carrell come protagonisti principali. La pellicola racconta la storia di una banale e noiosa coppia del New Jersey catapultata nell’isola di Manhattan.

In realtà ho acquistato il dvd perché, da quando ho lasciato New York, dopo una settimana di vacanza nel 2009, soffro letteralmente di mal d’America, o mal di Manhattan, e tutto ciò che riguarda la City diventa automaticamente un feticcio. In più bisogna dire che Steve Carrell (star di The Office) e Tina Fey (pluripremiata per 30 Rock) sono tra i migliori comici degli ultimi anni, e quindi – pensavo – una garanzia.

 

Phil e Claire sono due coniugi sposati con figli, rappresentano perfettamente il cliché della coppia rodata, senza ormai più passione o inventiva. Le loro abitudini sono diventate una prevedibile routine, e, maturata questa consapevolezza, tentano di riscattarsi con una serata fuori dal (loro) ordinario. Spacciandosi per una coppia “in lista” all’entrata, riescono ad ottenere un tavolo in un locale esclusivo di Manhattan. Proprio da questo “scambio d’identità” partirà l’eqivoco.


 Avvicinati da una due uomini armati e “minacciosi”, poiché scambiati la coppia che aveva rinunciato al tavolo, Phil e Claire si ritroveranno coinvolti in un caso degno di un poliziesco. La serata tranquilla, quindi, si trasformerà in un inseguimento continuo, fatto di colpi di scena e azione, situazioni più o meno ridicole e disastri che faranno pentire i Foster di aver abbandonato il tradizionale localino del venerdì sera.

 

Alcune situazioni nel film sono comiche, sì, ma non certo all’altezza della Fey e Carrell. Il dialogo è scarso, ma più di tutto lo è la vicenda. Nonostante l’inizio promettesse bene e le premesse, seppur banali, fossero incoraggianti e lasciassero ampio spazio ad uno svolgimento fantasioso, la pellicola comica prende la piega di un poliziesco confuso, di un film d’azione sconclusionato.
La storia è difficile da seguire, così poco credibile da essere difficilmente comprensibile. Ogni scena, ogni occasione comica è stata sprecata per diventare goffa e demenziale. Gli attori di contorno, tra cui Mila Kunis e James Franco, sono macchiette, personaggi sopra le righe. Poliziotti corrotti, mafia cittadina, un politico dal privato osceno non arricchiscono la vicenda, ma la appesantiscono, facendo diventare il progetto troppo ambizioso

Davvero una delusione, a mio parere. Le risate si contano sulle dita di una mano..


Article Tags

Related Posts