22 luglio 2018

Scoperti due Nuovi Pianeti extrasolari: "Hanno Acqua e sono simili alla Terra"

Scoperti due Nuovi Pianeti extrasolari

Scoperti due Nuovi Pianeti extrasolari: “I pianeti simili alla Terra esistono”

Gli scettici su eventuali vite extraterrestri adesso dovranno farsene una ragione: non siamo soli nell’universo.

Il telescopio spaziale Kepler ha scoperto due nuovi pianeti extrasolari molto simili alla Terra che contengono, molto probabilmente, fonti di acqua e dove quindi potrebbero esserci forme di vita.

Da quanto dichiarato dal gruppo di ricercatori guidato dall’americano William Borucki, del centro di ricerche Ames della Nasa, sono i Pianeti più simili alla Terra mai scoperti prima d’ora.

La scoperta è stata annunciata sulla rivista Science, dove sono stati resi noti anche i risultati delle ricerche basate sui dati del telescopio spaziale Kepler.


“I pianeti simili alla Terra esistono” ha dichiarato l’astronomo Raffaele Gratton, dell’Osservatorio di Padova dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf). Lo scopo di queste ricerche, ha spiegato Gratton, è capire se ci sono probabilità che questi sistemi possano ospitare la vita e magari trovarne le testimonianze.

Questi due nuovi pianeti, sosia della Terra, fanno parte di un gruppo di pianeti nato intorno alla stella Kepler-62, che somiglia al Sole e dista fra 2.000 e 3.000 anni luce da noi. I ricercatori hanno ipotizzato una massa solida per entrambi i pianeti, con una composizione rocciosa o ghiacciata e un’atmosfera formata da azoto, anidride carbonica e acqua.

Come sono stati scoperti due Nuovi Pianeti extrasolari

Scoperti due Nuovi Pianeti extrasolariI due fratelli del nostro pianeta sono stati scoperti grazie alla tecnica dei transiti; questa tecnica analizza le fluttuazioni nella luminosità di una stella nel momento in cui un pianeta le passa davanti, eclissandola parzialmente. I due pianeti , ricevono dalla stella Kepler-62 un flusso di luce simile a quello che il Sole trasmette ai pianeti Venere e Marte. Grazie a questo dato, gli scienziati hanno potuto ipotizzare che i due pianeti possano avere un’atmosfera e dell’acqua liquida.

“Un pianeta avvolto da un’atmosfera e con fiumi e mari sarebbe un Santo Graal per la planetologia extrasolare” scrive Science commentando la scoperta.

Article Tags

Related Posts