22 gennaio 2019

Sedicesima giornata di campionato

Juventus FC v Novara Calcio  - Serie A

Juventus 2 – Novara 0
La Juventus batte il Novara e ritorna capolista nel campionato di calcio di serie A. Missione compiuta e primo posto ritrovato. Come sempre tantissime occasioni mancate, ma una supremazia evidente per novanta minuti. Ora ci sarà da affrontare l’Udinese prima della sosta. Confortante il ritorno al gol di Qugliarella. Ancora ottima la condizione fisica del gruppo.

Milan 2 – Siena 0
Un Milan determinato a portare a casa la posta piena in palio riesce nell’intento nonostante la prova ordinata offerta dai ragazzi di Sannino. La difesa del Siena regge per cinquantacinque minuti ma, una volta perforata l’organizzazione predisposta dai toscani si disperde e per i rossoneri la partita diventa pura accademia. Gol di Nocerino e Ibrahimovic.

Lazio 2 – Udinese 2
Finisce 2-2 Lazio-Udinese, con uno show andato in onda allo stadio Olimpico, che consegna la vetta della classifica solitaria alla Juventus: meglio la Lazio dell’Udinese, ma friulani spietati nello sfruttare ogni pallone giocabile. In vantaggio i bianconeri con Floro Flores, i biancocelesti ribaltano il risultato con Lulic e Klose, ma vengono poi ripresi dall’ex Pinzi.

Cesena 0 – Inter 1
Che il tre sia davvero un numero magico? Potrebbe esserlo per l’Inter, reduce da tre vitali vittorie consecutive in campionato. L’ultima è quella conquistata in casa del Cesena allo stadio Dino Manuzzi, grazie ad un Andrea Ranocchia nelle insolite vesti di bomber, che chiude per 0-1 il match del Maruzzi. Altri tre punti chiusi bene in saccoccia per la squadra guidata da Claudio Ranieri, che in sole tre giornate conquista ben nove punti e vola a 23, subito dietro la Lazio di Edy Reja.

Napoli 1 – Roma 3
“A chi dedico la vittoria? Al mister Luis Enrique, perché tiene a fare bella figura e noi ci teniamo a fargli fare bella figura. Siamo un bel gruppo e remiamo tutti dalla stessa parte”. Parlando ai microfoni di Mediaset Premium Francesco Totti evidenzia la forza del gruppo romanista. “Era una partita stregata, si è visto dall’inizio alla fine. Alla fine ho dato una pacca a tutti ed ai miei ho detto ‘bravi’. A questi ragazzi dal punto di vista del gioco non ho nulla da rimproverare, devono far scivolare questa partita e pensare subito al Genoa”. Ha commentato mister Mazzarri.

Genoa 2 – Bologna 1
Gol di Marco Rossi e Pratto, la volontà di vincere attraverso il Lavoro. Il tecnico Malesani festeggia la sua 100in serie A, quota 21 punti del Grifone in classifica, al pari del Napoli che ha perso nel posticipo contro la Roma al S.Paolo, conquistando con merito la sua sesta vittoria in campionato, mostrando determinazione e buona condizione atletica, rispondendo alle critiche ingenerose che gli vengono rivolte.

Parma 3 – Lecce 3
Guardi il primo tempo e pensi che il Lecce sia già in B. Poi nella ripresa Di Michele fa doppietta in 3′, dopo che i giallorossi non erano nemmeno andati vicini a tirare in porta. Sembra finita sull’1-3, poi però il Parma ritrova energie nascoste e la raddrizza fino al 3-3. Gara dai mille volti se ce n’è stata una: primi 45′ con un team in campo, ripresa con gli emiliani che incassano l’uno-due di Di Michele e poi, privi dell’uomo-faro Giovinco, si mostrano incapaci di reagire.

Article Tags

Related Posts