Nonostante le difficoltà oggettive causate dall’emergenza sanitaria in corso, l’Istituto Donizetti di Mirto Crosia, immediatamente, ha pianificato azioni finalizzate a proseguire le attività formative. Un piano ad hoc è stato strutturato per consentire ai propri allievi di continuare le lezioni, approcciarsi sistematicamente al mondo della musica e, al contempo, di non perdere i contatti con i docenti e i propri compagni. Anzi, tutt’altro. La struttura ionica, guidata dal direttore Giuseppe Greco, ha articolato un’apposita piattaforma digitale attraverso la quale, nei momenti in cui non è possibile lavorare in presenza, si ha la possibilità di effettuare le lezioni individuali, ma anche l’opportunità di lavorare in gruppo. Si svolgono seminari di studio, con la possibilità di discettare sulle tematiche inerenti la disciplina musicale, scambiarsi file e materiale didattico. “Nessun allievo – ha assicurato Giuseppe Greco (nella foto qui sotto) –  è stato lasciato indietro nello studio della musica.

Intanto, essendo il Donizetti convenzionato con il Conservatorio di musica “Torrefranca” di Vibo Valentia, nei giorni scorsi, ha sostenuto presso la sede di Mirto Crosia, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, gli esami di ammissione pre-Afam. Rinviata a causa della pandemia, nei prossimi giorni verrà pianificata, da remoto, la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico, durante la quale verranno presentati tutti i corsi attivi e i relativi docenti. C’è da sottolineare, infine, che L’Istituto Donizetti ha patrocinato la pubblicazione di Saxofonia, il primo disco della collana Sax Europe del saxofonista, nonché docente di sax presso la stessa scuola di Mirto Crosia, Danilo Perticaro (nella foto copertina).  Un omaggio all’Europa, ai giovani compositori che credono nel saxofono e nella musica contemporanea. Un cd, che porta il timbro dell’etichetta discografica Ema vinci di Scali & c., pieno di emozioni, variazioni sulle tinte e dinamiche. Nel disco, Perticaro, esegue pezzi scritti per lui dai compositori Stefano Taglietti, Antonio Giacometti, Luigi Pizzaleo, Massimo Massimi, Andrea Benedetti, Joe Schittino e Michele Papa. Danilo Perticaro segue un processo di ricerca con lo strumento provandone le caratteristiche e le numerose possibilità. Inserendo degli oggetti nel saxofono ad esempio escono suoni sperimentali e naturalmente elettronici.

Redazione

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like