Il Cagliari non vince da più di un mese: l’ultimo successo è arrivato contro la Sampdoria il 7 novembre. Nelle ultime 5 in campionato solo 3 punti

Cagliari a digiuno di successi. I rossoblù mancano la vittoria in Serie A da più di un mese: ultima gioia nell’uscita casalinga contro la Sampdoria il 7 novembre. Dopo aver superato i blucerchiati, solo 3 punti in 5 partite. E, a questo punto, la gara di domenica contro l’Udinese diventa già uno snodo cruciale per gli uomini di Di Francesco. Conquistare il bottino pieno significherebbe tenere a distanza di sicurezza le inseguitrici e mettersi alle spalle un’avversaria ostica in classifica.

IL DIGIUNO – 50 giorni a domenica prossima: più di un mese e mezzo. I rossoblù, dopo la convincente vittoria contro la Samp, hanno subito una brusca frenata. Filotto duro da digerire: 3 punti figli di altrettanti pareggi e due sconfitte. Se la X beffarda contro lo Spezia è un grosso rimpianto, lo stesso non si può dire delle trasferte a Verona e Parma. Due gare le quali, seppur interpretate in maniera radicalmente opposta, hanno permesso al Cagliari di imbarcarsi per Elmas con la serenità di chi ha fatto il proprio dovere. A completare il quadro la sconfitta senza diritto di replica contro la Juventus e la cocente rimonta subita dall’Inter appena qualche giorno fa.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

LE ATTENUANTI – Troppo presto, di certo, per sparare a zero su Di Francesco e company. In primis perché il digiuno va a braccetto con la crisi numerica che ha afflitto la rosa del tecnico abruzzese, costretto fin dalla gara contro la Juve – la prima del filotto negativo – a fare i salti mortali per costruire un undici competitivo. Il Covid ha colpito duro: Godin non scende in campo dalla gara contro la Samp, Nandez è tornato solamente nel finale del match contro l’Inter al pari di Simeone, Ounas e Pereiro non si sono ancora rivisti. A ciò si aggiungono poi i problemi fisici di Faragò e Lykogiannis, costretti a saltare rispettivamente 2 e 3 gare a testa. Non i presupposti migliori per affrontare un calendario difficoltoso: Juve e Inter sono il top del campionato, il Verona di Juric ne è autentica sorpresa, Parma e Spezia si stanno rivelando ossi duri per chiunque.

I PROSSIMI AVVERSARI – Per questo, contro l’Udinese serve una prestazione in grado di dissipare qualsivoglia dubbio. L’occasione è ghiotta: Di Francesco ha ritrovato quasi tutti i suoi uomini di fiducia e può sorpassare in classifica i bianconeri facendo leva sul fattore casa. Il gruppo di Gotti vive un momento diametralmente opposto rispetto ai rossoblù: ha attraversato il momento di burrasca a inizio campionato – 3 punti in 5 partite, numeri ricorrenti – ma nelle ultime gare ha rialzato la china, riuscendo a tornare da Roma e dal Piemonte con gli scalpi di Lazio e Torino. I friulani sono decimi in classifica e, con una gara ancora da disputare, contano su un bottino di 14 punti, uno in più del Cagliari.


Leggi su Cagliarinews24.com

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like