CAGLIARI. Per la seconda settimana consecutiva in Sardegna tutti gli indicatori regionali sull’emergenza Covid sono in peggioramento. Una situazione che accomune l’Isola alla Valle d’Aosta per quanto riguarda il periodo 6-12 gennaio. Lo rileva la Fondazione Gimbe nel consueto monitoraggio settimanale sull’evoluzione della diffusione del virus.

Nell’Isola vengono, infatti, registrati 1.062 casi attualmente positivi per 100.000 abitanti con un incremento pari al 6,7%, mentre sono 903 i casi testati per 100.000 abitanti con un rapporto tra positivi e test che arriva al 14,6%. Va meglio se si guarda alla situazione degli ospedali, dove a pressione dei posti Covid è sotto il limite di saturazione: 25% in terapia intensiva rispetto alla soglia critica del 30% (anche se nell’ultimo report dell’Agenas aggiornato a ieri il dato è del 26%) e 31% in area medica con il tetto fissato al 40%.

«I dati – afferma Nino Cartabellotta,presidente della Fondazione Gimbe – confermano la lenta risalita dei nuovi casi settimanali. A quasi un anno dallo scoppio della pandemia nel nostro Paese – aggiunge – non possiamo più permetterci di inseguire affannosamente il virus». (ANSA).

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like