consiglio regionaleTempo di lettura stimato: < 1 minuto

“A Roma come a Bari, con Conte o con Emiliano, il Pd e il M5S si coalizzano nel palazzo alle spalle degli elettori, costruendo maggioranze che non sono mai state né votate né scelte dal popolo”. Così il senatore Roberto Marti, commissario della Lega in Puglia, commenta l’ingresso del M5S nella Giunta di centrosinistra guidata da Michele Emiliano che ha affidato alla consigliera pentastellata Rosa Barone la delega al Welfare.

“Abbiano almeno il coraggio – continua il senatore leghista – o il pudore di rimettersi al giudizio della gente e di farsi votare come progetto politico e non tirare a campare come inciucio posticcio. Sono certo che molti elettori del M5S si sentono traditi da questi movimenti di potere che nulla hanno a che fare con i reali bisogni della gente e con gli impegni assunti in campagna elettorale”.

Critico anche il giudizio del deputato pugliese della Lega, Rossano Sasso: “Mentre il Paese annaspa a causa della guerra delle poltrone tutta interna alla maggioranza giallorossa – afferma – da Bari giunge notizia dell’ennesimo disgustoso inciucio firmato M5S. I grillini che hanno preso i voti dai pugliesi contro Emiliano, ora con una piroetta degna della peggiore politica si siedono a tavola insieme all’odiato nemico. Le battaglie grilline di anni rinnegate per una poltrona, il M5S pugliese si consegna agli odiati nemici di sempre, dopo aver preso in giro i cittadini pugliesi”.

“Oggi – conclude – finisce una stagione politica e per fortuna direi, i grillini hanno definitivamente calato la maschera: sono degli assetati di potere disposti a tutto per una poltrona. Questi rinnegati chiedano scusa ai loro elettori e si godano l’ultimo giro di giostra”.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like