omaggio forze dell'ordine ai medici covid19

Il circolo cittadino del Partito Democratico di Termoli interviene per celebrare la Giornata nazionale dei Camici bianchi.

“Assistiamo politicamente ogni giorno a veri e propri “trielli” alla messicana che vedono il buono, il brutto, e il cattivo come protagonisti, solo che per noi in Molise il “buono” rimane un’utopia.

Si contrattano aperture e chiusure di strutture per salvare più pazienti possibili. In 72 ore sono state rimescolate tutte le carte, senza trovare una situazione stabile che potesse garantire il diritto alla cura di ogni singolo cittadino dal Covid-19 a tutte le patologie croniche ed oncologiche, per non parlare delle urgenze. Siamo in una situazione di caos, oltre che di degenerazione totale.

I contagi aumentano a dismisura e iniziamo a contare decessi in un numero troppo significativo. Siamo basiti che chi ci governa a livello regionale non riesca a scegliere una possibile e reale strategia di cura oltre ad un piano pandemico per il contenimento dei contagi. Neanche i decessi che si contano in questi giorni, oltre a tutte quelle persone che rischiano la vita poiché non c’è posto nelle terapie intensive, sembrano smuovere le coscienze dei “capi”. Ma oggi vogliamo dare voce ad un grido di speranza: nella “Giornata mondiale dei Camici Bianchi”, sentiamo il dovere di onorare tutto il personale sanitario. Siamo grati a loro per il lavoro che svolgono in una condizione precaria, a loro che lottano ogni giorno per salvare vite umane, confinati nell’impotenza e penalizzati dalla mancanza di adeguate strutture salvavita.

Onore al coraggio e alla passione che ogni giorno arriva nelle corsie degli ospedali. Dobbiamo fornire ai professionisti della sanità un terreno solido e fertile per lavorare in condizioni ottimali. Non possiamo scegliere la strada più facile, affidandoci solo al sistema cross (unica strategia individuata), ossia alla solidarietà delle altre regioni, non basta! Ci stringiamo con affetto alle tante persone che stanno combattendo contro le malattie in questo momento e un nostro pensiero va a chi non c’è più, alle famiglie che vedono i loro famigliari lottare tra la vita e la morte, a chi ha i primi sintomi e cerca di curarsi in casa come può. Siamo un popolo che non ha avuto la fortuna di essere “accudito” e assistito dalla classe dirigente politica odierna per scelte sbagliate e superficiali, una maggioranza che si definisce tale solo per numeri, ma non per capacità!

Eppure ne usciremo, doloranti e sofferenti, ma ne usciremo! E sarà grazie alla infaticabile abnegazione dei Camici Bianchi! A loro il nostro autentico Grazie!”

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like