I voti ed i giudizi ai protagonisti del match valido per la 23ª di Serie A tra biancocelesti e blucerchiati: le pagelle di Lazio Sampdoria

Le pagelle dei protagonisti del match tra il Lazio e Sampdoria, valido per la 23ª giornata del campionato di Serie A.

REINA 6 – Rischia in uscita nel secondo tempo, quando nel tentativo di anticipare Keita serve involontariamente Jankto. La difesa, pur soffrendo, fa passare pochi palloni, e lo spagnolo non si rende protagonista di nessun intervento degno di nota.

PATRIC 6 – Alterna ottime chiusure a piccole amnesie. Sul centrosinistra agisce Keita Balde, praticamente mai pericoloso anche grazie alla prova attenta dello spagnolo.

ACERBI 6 – Un po’ distratto nel primo tempo quando si lascia sorprendere da Quagliarella, che poi calcia alto. Per il resto solita prova ordinata del leader difensivo della Lazio, soprattutto quando la Sampdoria prova a trovare le punte con lunghi lanci in area di rigore.

MUSACCHIO 6,5 – Del terzetto di difesa schierato da Inzaghi, l’argentino è il migliore. Sul centrosinistra garantisce stabilità e concentrazione, sostituendo alla grande Stefan Radu.

MARUSIC 6,5 – Dei due esterni è quello più in forma. Se a sinistra Lulic stenta, a destra il montenegrino offre una prova di sostanza e grinta. Copre la fascia con attenzione difensiva e propensione offensiva.

MILINKOVIC 6,5 – Assist numero 7 in campionato per il Sergente, che serve con un tocco morbido Luis Alberto per l’1-0. Nel secondo tempo il serbo si rende utile in fase difensiva, al netto di qualche errore in fase di impostazione, con la Lazio quasi del tutto passiva in fase d’attacco. Nel recupero pecca di imprecisione e altruismo quando vuole servire Caicedo, calibrando male.

LEIVA 6 – Per il brasiliano 65 minuti di attenzione e intelligenza tattica. Se Luis Alberto e Milinkovic hanno relativa libertà di movimento è anche e soprattutto grazie all’equilibrio che Leiva dà alla squadra. (dal 64′ ESCALANTE 6 Fa rifiatare Leiva in un momento delicato per la Lazio, quando la Sampdoria spinge alla ricerca del pareggio. Molto bene in fase difensiva, spesso decisivo nelle chiusure).

LUIS ALBERTO 7 – Fa le prove generali del gol su assistenza di Correa, poi non sbaglia davanti a Audero per il settimo gol in campionato. Manda in porta Immobile con un cucchiaio magico che Ciro sciupa davanti al portiere blucerchiato. Lì in mezzo, la solita dose di genialate. (dal 64′ MURIQI 5 Continua il momento no del kosovaro, ancora in fase di ambientamento. Malissimo sotto porta quando liscia completamente il pallone, male nelle battute finali quando non riesce mai a far salire i suoi).

LULIC 5,5 – Torna da titolare e si prende la fascia sinistra. Il più in difficoltà della squadra di Inzaghi nel pomeriggio dell’Olimpico, mai incisivo in fase offensiva, a volte disordinato. Si becca un giallo evitabile per aver allontanato il pallone. (dal 56′ FARES 6 Un paio di iniziative personali e poco più. Ci prova anche da lontano senza impensierire più di tanto Audero).

CORREA 6,5 Primo tempo positivo, sempre al centro della manovra offensiva della Lazio. In generale prova qualitativamente apprezzabile, nonostante i soli 55 minuti a disposizione per incidere. Dai suoi piedi nasce sempre qualcosa di utile per la squadra. (dal 56′ AKPA AKPRO 6 Quando serve energia a centrocampo Inzaghi sa che può contare sulla grinta dell’ivoriano, che sforna una prova di sacrificio).

IMMOBILE 6 – Compleanno a secco per il bomber biancoceleste, che nel primo tempo ci prova con il sinistro murato da Audero. Seconda frazione meno brillante ma più generosa, quando la Sampdoria spinge e chiude la Lazio nella metà campo biancoceleste. (dall’86’ CAICEDO s.v.)

INZAGHI 7 – Sa che il Bayern è dietro l’angolo e gestisce al meglio le energie dei suoi uomini chiave, fidandosi dei subentrati. Vittoria numero 100 sulla panchina della Lazio e ora testa alla Champions.


Leggi su Lazionews24.com

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like