SENNORI. Il ponticello pedonale in legno che sovrasta la vallata di San Biagio, nel quartiere Montigeddu, è stato chiuso ieri mattina in seguito a un’ordinanza adottata dal sindaco, Nicola Sassu, per consentire una serie di verifiche sulla staticità e sicurezza delle barriere laterali in legno.

In seguito a un sopralluogo è stato accertato il deterioramento di quelle barriere e per ragioni di sicurezza il Comune ha ritenuto necessario e opportuno chiudere l’accesso al ponticello.

«La chiusura del ponte San Biagio è stata decisa per salvaguardare l’incolumità dei cittadini – spiega il sindaco –. Quanto prima avvieremo un’analisi tecnica approfondita sulla struttura in legno per valutare che tipo di intervento sia più opportuno mettere in pratica».

Le ipotesi di intervento sono due: operare una manutenzione straordinaria sulle barriere laterali in legno per riportare la situazione alla massima sicurezza, oppure sostituirle definitivamente con strutture in acciaio che garantirebbero una maggiore durata nel tempo a una minore necessità di manutenzioni periodiche.

La decisione sarà presa soltanto dopo le analisi tecniche della struttura, che richiederanno tempi non brevi ma assolutamente necessari.

«Ci dispiace arrecare disagi ai residenti del quartiere ma la sicurezza dei cittadini deve essere messa in primo piano, non possiamo certo correre il rischio che si verifichino incidenti», precisa Nicola Sassu.

Il ponticello in legno di San Biagio era stato oggetto di un intervento di manutenzione e messa in sicurezza che si era concluso nel marzo 2018. Si era intervenuti sul piano di calpestio del ponte, che risultava deteriorato dal tempo e dall’azione degli agenti atmosferici. Inoltre era stata rimessa a nuovo la passerella, sostituite le travi portanti e rifatto il piano di calpestio con materiale speciale in acciaio inox, con protezioni delle travi sempre in acciaio inox, così da evitare il contatto dell’acqua con il legno; questo per garantire una durata della struttura ultradecennale, allontanando nel tempo le manutenzioni dovute all’usura.

Ora sarà necessario intervenire sulle barriere laterali del ponte, che nel 2018 non erano state interessate dall’intervento di manutenzione straordinaria in quanto, all’epoca, non presentavano segnali di deterioramento.



Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like