Anche al Pronto Soccorso dell’ospedale civile “Nicola Giannettasio” di Rossano è stato osservato un  minuto di silenzio per ricordare i tanti colleghi o “eroi” (medici ed infermieri) scomparsi durante l’emergenza Covid-19. Decine di migliaia i contagi tra gli operatori sanitari, ammalatisi proprio mentre curavano gli altri. Oltre 400 quelli deceduti. I tanti professionisti (tra medici ed infermieri), in occasione della giornata a loro dedicata (sabato 20 febbraio), hanno voluto lanciare un doppio appello: alle istituzioni perché diano maggiore impulso alla campagna vaccinale, superando eventuali lungaggini burocratiche che rischiano di rallentare il numero di vaccinati, ma anche ai cittadini affinché rispettino quelle regole di buon senso e prevenzione senza le quali aumenta esponenzialmente il numero dei contagi. E’ necessario, dunque, indossare le mascherine protettive, mantenere la distanza di sicurezza (almeno un metro) tra le persone ed evitare, allo stesso tempo, qualsiasi forma di assembramento. Solo così, rispettando le regole, si può sconfiggere, grazie anche alla somministrazione del vaccino, il Coronavirus.

Antonio Le Fosse

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like