“Sono momenti tristissimi e di grande dolore. Non ho avuto modo di lavorare direttamente con l’ambasciatore Luca Attanasio, di cui sapevo e seguivo l’eccellente e appassionato impegno da Lui dimostrato a Casablanca come giovanissimo Console Generale , e prima ancora a Berna. Un diplomatico da sempre dedito alle missioni umanitarie a favore soprattutto delle popolazioni più povere, soprattutto in Africa. Mi unisco al cordoglio profondo espresso da tutta la Farnesina, dalle Istituzioni italiane, europee e internazionali. Mi unisco in un forte abbraccio al grande dolore della Sua famiglia, e dei Suoi moltissimi amici”.

Con queste parole l’Ambasciatore e già Ministro degli Esteri Giulio Terzi di Sant’Agata ricorda l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, 43 anni, vittima di un attentato nella Repubblica Democratica del Congo, nella provincia orientale del Nord-Kivu, avvenuto lunedì 22 febbraio. Nell’attentato sono rimasti uccisi – oltre all’ambasciatore Attanasio – il carabiniere Vittorio Iacovacci, 30 anni e che era in servizio all’ambasciata italiana dal settembre del 2020, e l’autista dell’auto.

L’attacco è avvenuto nel percorso tra Goma e Bukavu da parte, secondo le prime informazioni, di un commando terroristico che ha utilizzato armi leggere. Sulla dinamica e il movente sono ancora in corso accertamenti.

L’ambasciatore Luca Attanasio con il carabinieri Vittorio Iacovacci e l’autista stavano viaggiando su un’autovettura in un convoglio della Monusco, la missione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo.

Un autista è la terza vittima dell’attacco nella provincia orientale del Nord-Kivu, rivela una fonte diplomatica a Kinshasa.

L’ambasciatore Luca Attanasio, aveva 43 anni, originario di Saronno, in provincia di Varese, era sposato con Zakia Seddiki e padre di tre figlie piccole.

Seddiki è fondatrice e presidente dell’associazione umanitaria “Mama Sofia”. Un’associazione a sostegno delle donne in Africa. Attanasio con la moglie lo scorso ottobre aveva ricevuto il Premio Internazionale Nassiriya per la Pace.

L’articolo Ambasciatore ucciso in Congo, Terzi: “Sempre in prima linea nelle missioni umanitarie” sembra essere il primo su BergamoNews.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like