(ANSA) – BEIRUT, 22 FEB – La marea nera che da giorni ha raggiunto le coste israeliane ha da oggi toccato anche le coste libanesi e potrà giungere di fronte a Beirut, come annunciato dal premier uscente libanese Hassan Diab citato dai media libanesi.

Il disastro ecologico, definito il peggiore degli ultimi decenni e che è stato attribuito a una non meglio precisata fuoriuscita di petrolio da imbarcazioni a largo, si sta propagando a tutta la fascia costiera del Mediterraneo orientale anche a causa delle mareggiate in corso e del vento forte che spira nella regione.

Il premier libanese Diab ha chiesto ai ministri competenti di “di agire di conseguenza per riparare i danni causati da questa fuoriuscita di petrolio”.

L’ufficio del premier libanese ha anche detto che il contingente Onu schierato nel sud del Libano (Unifil), che dispone di una forza marittima e che è comandato dal generale italiano Stefano Del Col, è stato informato delle misure che saranno intraprese dalle autorità di Beirut. (ANSA).

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like