Luigi Cima – Olio su Tela 1930

Borgo Valbelluna, 22febbraio 2021 – “Il perdurare delle misure restrittive poste in essere dalle Autorità a causa della diffusione del Covid-19 e l’incertezza sulla loro durata inducono questa Amministrazione, in accordo con l’associazione partner nell’organizzazione ArtDolomites, a maturare l’idea di posticipare ad un periodo più propizio tale evento. La sua importanza e l’impegno che ne deriva ci impongono questa scelta al fine di garantire la massima fruizione e sicurezza da parte del pubblico”.

Così si è espresso il sindaco di Borgo Valbelluna Stefano Cesa che ha aggiunto: “Le condizioni che attualmente limitano l’apertura di mostre ed esercizi pubblici fanno anche venir meno l’obiettivo principale per il quale l’evento è stato pensato, cioè la promozione del nostro territorio a 360° e la conseguente valorizzazione di tutti quei settori commerciali ed economici che ne sarebbero coinvolti come ristoranti, bar, punti di accoglienza, ecc.”

Per questo l’Amministrazione Comunale e l’Associazione ArtDolomites hanno ritenuto che la mostra, nei contenuti e nelle modalità già stabilite, debba essere posticipata a primavera 2022. Hanno pertanto comunicato questa sofferta decisone ai curatori della mostra, ai collezionisti, che hanno dato con piacere la disponibilità nel mettere a disposizione le opere, e agli Sponsor, che hanno dimostrato sensibilità e interesse nel dare fattivo supporto all’iniziativa, ringraziandoli per quanto fatto sino ad ora.
Questo rinvio consentirà di accrescere ancor di più i programmi e le manifestazioni previste, e perciò l’importante appuntamento con il pittore Luigi Cima, cantore della sua terra, è solo spostato alla primavera 2022.

 

Share

L’articolo Rinviata alla primavera 2022 la mostra dedicata al pittore Luigi Cima proviene da Bellunopress – Dolomiti.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like