In Lombardia da martedì 23 febbraio scattano le misure temporanee di primo livello a causa dei livello di smog troppo alti. Stop di 12 ore – dalle 8.30 alle 18.30 – ai diesel fino a Euro 4, comprese le vetture con filtro antiparticolato in tutti i Comuni con più di 30.000 abitanti e in quelli aderenti su base volontaria.

Limite delle temperature all’interno degli edifici fissato a 19 gradi (con 2 gradi di tolleranza). Divieto assoluto ad accendere barbecue, fuochi d’artificio e falò. Raccomandazione alla massima adozione dello smart working. Le misure riguardano tutta la regione, a eccezione della provincia di Sondrio.

Vista dall’Arpa, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, la Lombardia appare infatti come una distesa rossa. È il colore che indica una concentrazione più alta del consentito di polveri sottili. I veleni nell’aria sono (di nuovo) oltre i limiti di legge. E il meteo non aiuta.

I divieti resteranno in vigore fino a quando non sarà registrato un ritorno alla normalità. Serviranno valori al di sotto della soglia e previsioni metereologiche con condizioni favorevoli alla dispersione degli inquinanti, oppure valori sotto i limiti per due giorni consecutivi per disattivare le restrizioni.

L’articolo Smog troppo alto in Lombardia: stop agli Euro 4 e limiti al riscaldamento sembra essere il primo su BergamoNews.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like