Novantesi giorni di tempo per terminare i lavori di riqualificazione di 21 posti letto di terapia sub intensiva per l’emergenza COVID-19 presso il III lotto (ex sanatorio) dell’Ospedale Mazzini di Teramo.

 

E la ditta Fracassa Rinaldo S.r.l. di Teramo, aggiudicatrice dei lavori, per un importo a base di gara di 3 milioni di euro, ha rispettato i termini di scadenza e, con grande emozione, ha consegnato alla città questa importante opera.

 

Sono stati realizzati in circa 2000 metri quadrati – spiega la ditta – 14 degenze con relativi servizi igienici, ambulatori e studi medici, oltre alle stanze dedicate al personale infermieristico e i locali tecnici e di lavoro. I posti previsti sono stati predisposti per essere ampliati e riconvertiti in altri reparti in base alle esigenze future del nostro territorio”.

 

Una bella sfida – conclude l’impresa Fracassa – che ci ha permesso di aiutare la nostra comunità in questo momento così difficile e delicato per tutto il mondo. Vogliamo ringraziare tutti coloro che giorno e notte e durante le festività natalizie ci hanno supportato lavorando intensamente e con dedizione per raggiungere insieme lo stesso obiettivo”.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like