“Gli sforzi e il coraggio non sono abbastanza senza uno scopo ben preciso e una direzione da seguire”. L’assessore al bilancio del Comune di Osio Sotto, Moira Bonanomi, cita questa celebre frase dell’ex presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy per spiegare la filosofia che ha guidato la stesura del bilancio di previsione e il piano delle opere pubbliche 2021.

bilancio previsione osio sotto

“L’impostazione – specifica l’assessore – punta su una visione ad ampio respiro, una chiara definizione degli obiettivi da raggiungere e priorità da porre al centro dell’attenzione. L’anno appena trascorso ma anche quello che stiamo vivendo sono caratterizzati da un contesto particolarmente difficile sia dal punto di vista sociale sia economico. Alle situazioni di fragilità pregresse, che bisogna affrontare con impegno e valutazioni ben ponderate, si sono aggiunte nuove criticità dovute alla pandemia. Il Covid ha messo ognuno di noi di fronte a uno scenario inedito e complicato: da amministratori abbiamo dovuto agire per rispondere nel modo migliore all’emergenza. Senza conoscere quali saranno complessivamente le conseguenze sociali, economiche, sanitarie, ambientali e politiche dell’epidemia abbiamo dovuto porci delle domande e valutare le sfide future, anche contabili, con tutto ciò che ne consegue”.

Illustrando le caratteristiche del bilancio, l’assessore Bonanomi evidenzia: “Il nostro bilancio si connota per tre punti di forza, cioè l’attenzione ai conti, la sostenibilità e l’autonomia finanziaria. Risponde, infatti, alle modifiche disposte dalle normative vigenti, che impongono un bilancio in evoluzione: non può e non deve essere statico ma dinamico e in grado di adattarsi alla contingenza. Al tempo stesso è fondamentale non distogliere lo sguardo dal conseguimento di uno sviluppo sostenibile, cioè attento a soddisfare i bisogni del presente senza dimenticarsi delle future generazioni, mentre l’autonomia finanziaria è un indicatore che monitora la disponibilità delle risorse per fornire al territorio risposte adeguate mantenendo l’equilibrio dei conti. In questo modo il capitale economico si riversa su quello sociale offrendo i servizi: questa stabilità ci ha consentito di reggere al primo lockdown e ci permette di far fronte in modo congruo alla seconda o alla terza ondata di Coronavirus”.

moira bonanomi osio sotto

“I servizi – approfondisce Moira Bonanomi – sono stati mantenuti e implementati, rinnovati e adattati alle esigenze del momento, senza dimenticare la perequazione fiscale. L’obiettivo è dare ancor più spazio all’innovazione del nostro bilancio e della nostra gestione, ma anche dare spazioa una maggior semplificazione, che non può mancare perché in un quadro che muta valocemente le decisioni vanno prese con rapidità. Il concetto di semplificazione deve trovare attuazione anche per l’attività degli uffici e l’erogazione dei servizi e in funzione di questo scopo abbiamo introdotto la doppia annualità di accertamento fiscale. È una scelta politica che permetterà di rispettare il senso civico e la collettività per coloro che pagano regolarmente i tributi e di facilitare la riscossione degli insoluti accertando i due anni consecutivi e non solamente uno. In questo modo si potranno avere più entrate da destinare al raggiungimento degli obiettivi prefissati nell’interesse comune per l’intera comunità. Punti di miglioramento sicuramente ci sono, anche perché nel 2021 il quadro economico e i consumi cambieranno sensibilmente. Nel contesto in cui ci troviamo non è facile previsioni e di certo bisognerà modificare continuamente la governance: non basterà focalizzarsi sull’emergenza sanitaria ma guardare anche alla qualità della spesa ripensando e rileggendo le politiche passate e sarà necessario impiegare le risorse in modo innovativo”.

bilancio previsione osio sotto

Entrando nel merito dei settori di spesa, l’assessore specifica: “In un bilancio comunale che prevede spese di circa 10-11 milioni di euro quasi 2 milioni vengono destinati ai servizi sociali; 1,7 milioni allo sviluppo sostenbiie e alla tutela del territorio (700mila euro sono destinati allo sviluppo economico e 500mila ai trasporti e alla mobilità); 2.5 milioni ai servizi istituzionali in genere di cui 800mila finalizzati all’ordine pubblico e alla sicurezza; oltre 200mila euro sono dedicati alla tutela e alla valorizzazione dei beni e delle attività culturali e 200mila a politiche giovanili, sport e tempo libero; e 1,5 milioni per l’istruzione e il diritto allo studio”.

Infine, passando al piano delle opere pubbliche del 2021, l’assessore Moira Bonanomi conclude: “Tra gli interventi che riteniamo strategici per quest’anno segnalo la demolizione del bocciodromo e la realizzazione di un parchegio con lavori per un importo complessivo di 150mila euro; la realizzazione di una rotatoria tra la strada statale 525 e via Levate (300mila euro); la rigenerazione del parco Diaz (350mila euro); la messa in sicurezza e la riqualificazione dello stadio comunale per 130mila euro; e la realizzazione di un parcheggio tra via San Giorgio e via Diaz per 80mila euro. Tutte queste operazioni possono essere concretizzate ricorrendo a mezzi propri dell’ente eccetto i lavori allo stadio la cui esecuzione è legata a entrate provenienti dal ministero. Non ci sarà, quindi, alcun indebitamento: il nostro bilancio è solido e questo rende possibile all’amministrazione di decidere di destinare nel miglior modo possibile i fondi su cui può contare”.

L’articolo Osio Sotto, l’assessore Bonanomi: “Bilancio solido, ecco le nuove opere pubbliche” sembra essere il primo su BergamoNews.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like