Benvenuti – o meglio: bentornati – nel paese delle meraviglie. L’anarchica Isola della pacchia, per faccendieri e spesso per mafiosi (talvolta le categorie vanno a braccetto) che hanno fatto ricchi affari nei settori dell’energia e dei rifiuti. E che magari brinderebbero se fosse fatta fuori la comm

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like