Genova. “I derby son derby. Hanno quel qualcosa in più che ti bolle dentro il sangue e ti fa fare delle cose che magari non faresti in un’altra partita”. Claudio Ranieri, che di derby ne ha vissuti tanti, ha ben chiaro cosa significhi giocare una stracittadina.

Tuttavia anche questa volta (la quarta) Genoa-Sampdoria si disputerà senza pubblico: “Senza i nostri tifosi e quelli avversari, il derby non ha quel solito pathos e lo vivi in un’altra maniera senza gli incitamenti dei nostri tifosi, non è calcio”, afferma Ranieri.

Sarà una partita diversa, ma questa volta le due squadra si affronteranno senza troppi timori di classifica: “Siamo vicini in calssifica, non c’è chi sta meglio e chi sta peggio, in ballo c’è la supremazia cittadina, mi aspetto però una gara tattica perché nessuno vuole perdere anche se entrambi vogliamo vincere e vincerà chi avrà quel qualcosa in più nel momento giusto”.

Ranieri è comunque fiducioso nonostante le due sconfitte consecutive: “Contro l’Atalanta la squadra ha fatto bene un’ora, contro la Lazio, pur non facendo fare nessuna parata a Reina, è stata una partita combattuta sino all’ultimo. La squadra sta bene, lotta, corre. Dall’altra parte hanno ingranato grazie a Ballardini, hanno giocatori che attaccano lo spazio e lottano tutti”.

Il mister blucerchiato torna nel merito delle dichiarazioni forti dopo la sconfitta contro l’Atalanta: “Mi aspetto una grossa reazione da parte di quei giocatori che non hanno reso come sanno. Accetto l’errore tecnico, capita anche ai più grandi campioni, ma voglio vedere che si lotti e si corra per novanta minuti”.

Il derby fa parte di quelle cinque partite-chiave per il futuro della Sampdoria citate da Ranieri (il ciclo si concluderà domenica con il Cagliari): “Ormai a Genova si dice che le squadre quando raggiungono la salvezza mollano, io non ci sto. Non contano i soldi, conta il carattere e la motivazione dell’uomo, se non c’è questa sei un giocatore a metà”.

The post Ranieri pre-derby: “Partita che fa ribollire il sangue. Chi non ha motivazione è giocatore a metà” appeared first on Genova24.it.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like