covid 19

Dieci Regioni/Province autonome hanno un Rt puntuale maggiore di 1 di cui una (Molise) ha un Rt con il limite inferiore superiore a 1,25, compatibile con uno scenario di tipo 3. Nella bozza dell’ultimo monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità (dati al 3 marzo 2021 relativi alla settimana 22-28 febbraio), l’indice Rt della Basilicata (valutata come regione a rischio moderato) è a 1,16 rispetto all’1,51 della settimana precedente. Dunque se il trend non inverte la rotta e l’Rt scende sotto l’1,0 la regione andrebbe in zona gialla. Nel frattempo si prospetta l’arancione.

In Basilicata l’indice scende, mentre l’Rt medio nazionale raggiunge quota 1,06. E’, secondo quanto si apprende il dato all’esame della cabina di Regia che sta analizzando i dati del monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute che sara’ presentato nel pomeriggio. La scorsa settimana il valore era a 0,99.

In Italia, secondo i dati del ministero della salute, dall’inizio dell’emergenza sono morte 99.271 persone. Sono 378.463 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute.

Ieri erano stati 339.635. Il tasso di positività è del 6,3%, in calo di 0.4 rispetto al 6,7% di ieri. Sono 2.525 i pazienti in terapia intensiva per il Covid-19 in Italia, 50 in più rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri in rianimazione, secondo i dati del ministero della Salute, sono 222 (ieri erano 232). Nei reparti ordinari ci sono invece 20.374 persone, in aumento di 217 unità rispetto a ieri.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like