Belluno, 06 – 03 – 21  Attorno alle 14 personale del Soccorso alpino della Val di Zoldo è intervenuto in supporto agli impiantisti lungo la pista Grava, dove una donna, L.G., 57 anni, di Venezia, messo male un piede aveva riportato un sospetto trauma alla caviglia. Accompagnata in motoslitta a valle, l’infortunata è stata affidata all’ambulanza.

Alle 15.30 circa l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato verso il Monte Tudaio, a Vigo di Cadore, a seguito della chiamata di un escursionista impaurito, poiché era caduto mentre scendeva facendosi male a un braccio. A.P., 40 anni, di Lozzo di Cadore (BL), dopo essere stato individuato, è stato recuperato con un verricello e trasportato all’ospedale di Belluno.

All’incirca alle 16.30 il 118 è stato attivato per due emergenze in contemporanea.

La prima ha riguardato una coppia di escursionisti che, partiti dal Rifugio Palmieri in direzione del Ponte di Ru Curto, a Cortina d’Ampezzo, a una biforcazione aveva sbagliato direzione inoltrandosi verso il Becco d’Ajal perdendosi. Riusciti a risalire alla loro posizione tramite Whatsapp, con la donna in crisi di panico, i due sono stati raggiunti e imbarcati dall’eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore.

La seconda emergenza è scattata nei boschi in località Rech di Seren del Grappa, dove durante i lavori boschivi un uomo era scivolato sbattendo la testa e mettendo male una gamba. A dare l’allarme la moglie che si trovava con lui. Una volta capito il luogo, è stato inviato l’elicottero di Treviso emergenza, aiutato nelle operazioni di recupero da una squadra del Soccorso alpino di Feltre.

Share

L’articolo Gli interventi in montagna del Soccorso alpino proviene da Bellunopress – Dolomiti.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like