reparto oncologia

La donna che combatte e non si arrende mai. E’ la storia di sempre ed è la storia di tutti i giorni: la donna che lavora, che sta a casa, che combatte ancora qualche disparità nel 2021 e la donna che per inseguire il successo deve fare i contri con discriminazione. Succede, succede ancora purtroppo.

Ma oggi una nostra lettrice sceglie il simbolo della donna che combatte e non si arrende e lo fa omaggiando il personale in rosa del reparto di onocologia dell’ospedale Pugliese che ogni giorno “stanno vicino a noi malati di cancro con l’affetto di sorelle e mamme verso persone che soffrono. Dispensano forza, sorrisi, speranza e ti danno la sensazione che a vincere saremo noi. Onore a quelle donne che lottano negli ospedali contro il covid ma soprattutto onore a loro che ci sono state e ci saranno sempre. E anche quando la malattia sembra sconfiggere la femminilità lasciando i segni sul corpo, la donna vince grazie a loro perchè rimane donna nell’anima”.

LA LETTERA DELLA DONNA

Oggi è il mio giorno. E’ il mio perché come donna ho vinto tutti le guerre nella mia vita e adesso sono qua pronta di affrontare ogni male che viene sulla mia strada! Mi auguro di non tormentarmi piú su ciò che non è degno di far parte del mio futuro. Di non cercare intorno ciò che non appartiene al mio modo d essere e vivere.  Di tuffarmi nelle emozioni che meritano il mio coinvolgimento ed evitare i sorrisi fasulli

Di continuare a sentirti libera dentro senza mai scendere a compromessi che ledano la mia dignità. Imparare a prendere da tutti quel pizzico di prezioso che possono darmi. A me che sono me stessa auguri di cuore.  Che non smetto mai di credere alla bellezza della vita, di sorridere sempre anche dopo i lacrime. Che l’ironia continui a essere la mia arma e soprattutto di rialzarsi sempre dopo ogni caduta e non dimenticare che non sono sola.
Dedico anche questa giornata a tutte le donne malati di cancro che, come me, stanno combattendo ogni istante della giornata per rendere la propria vita accettabile e di qualità. Auguri guerriere!

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like