CASTIADAS. Sanzioni amministrative da 400 euro per inosservanza delle norme anti covid sono state comminate dai carabinieri della stazione di Castiadas a quattr o”trasfertisti” che viaggiavano nella notte tra domenica e lunedi di Pasqua a bordo di un Ttransporter Volkswagen fermata ad un posto di controllo in località “Annunziata”, una delle borgate del comune di Castiadas. I quattro: un cinquantatreenne di Senorbì, un cinquantenne di Iglesias, incensurati, un quarantacinquenne di Cagliari e un cinquantasettenne di Settimo San Pietro, con dei precedenti di polizia, hanno dichiarato, per discolparsi, di essersi smarriti nel rientrare da una cena a casa di amici, dei quali non hanno svelato l’identità. Due di essi, trovati entrambi in possesso di un coltello a serramanico di genere proibito, lungo il primo 21 e il secondo 28 cm sono stati denunciati a piede libero. I coltelli naturalmente sono stati sequestrati.

Intorno a mezzogiorno del giorno di pasquetta i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di San Vito hanno sanzionato sei giovani che, incuranti dei divieti, hanno sorpreso mentre prendevano il sole nella spiaggia di “Monte Turnu”, una delle più belle della costa sud orientale, nel territorio di Castiadas. I ragazzi, tre di Cagliari, un trentottenne, un diciannovenne, un ventottenne, un trentottenne di Senorbì, un ventitreenne di Quartu, un trentatreenne di Dimoputzu sono stati sanzionati per essersi allontanati, nonostante la zona rossa, dalla residenza senza poter vantare di possedere un’abitazione a Castiadas.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like