Longarone, 7 aprile 2021 – L’Amministrazione comunale di Longarone ha riservato uno spazio per l’affissione dei disegni realizzati dagli alunni delle scuole primaria e dell’infanzia come espressione della volontà di tornare a frequentare la scuola.
Qualche settimana fa, su iniziativa di un gruppo di genitori, i disegni erano stati affissi alle pareti delle due scuole primarie del Comune, ma subito rimossi, nel rispetto del regolamento dell’Istituto Comprensivo. Nulla contro i bambini, nulla contro i loro colorati disegni.
Ecco che, dopo un confronto col preside, l’amministrazione ha deciso di predisporre due bacheche, una di fronte alla farmacia di Castellavazzo e una di fronte alla scuola primaria di Longarone, come segno di vicinanza ai bambini e alle loro famiglie.

“Credo che ai nostri figli vada insegnato che libertà vuol dire proprio essere liberi di esprimere quel che si sente – dichiara l’assessore all’Istruzione, Manola Sacchet – ma facendo attenzione anche all’altro. Questo ritengo sia fondamentale. I bambini devono imparare che la scuola, sì, è loro, ma che c’è comunque una persona che ne è responsabile: questo va riconosciuto e tenuto in considerazione. Libertà è riconoscere dove c’è il mio spazio e dove entra lo spazio dell’altro, imparando a venirsi incontro, nel rispetto reciproco. Noi abbiamo semplicemente cercato di rispettare sia la posizione del preside, sia il desiderio dei bimbi, dando loro questa opportunità di esprimersi comunque, utilizzando uno spazio dedicato.”
Ricordiamo che anche i commercianti longaronesi hanno messo a disposizione le loro vetrine per l’affissione dei disegni. Le bacheche sono già disponibili e nel corso della giornata sono stati affissi i primi disegni.

 

Share

L’articolo Due bacheche per i disegni dei bambini proviene da Bellunopress – Dolomiti.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like