L’arrivo della primavera porta con sé belle giornate e temperature miti, l’ideale per qualche pic-nic da organizzare all’aperto in compagnia della famiglia o degli amici. Il menù per un bel pranzetto baciati dal sole? Vediamo qualche suggerimento.

Acqua aromatizzata

Non solo cibo, per un pic-nic è necessario pensare anche alle bevande, considerando il fatto che probabilmente ci si esporrà molto al sole e si finirà inevitabilmente per avere sete. Un’idea non alcolica e salutare in questo senso è l’acqua aromatizzata: si tratta di una bevanda vitaminica a base di frutta o verdura in infusione a freddo nell’acqua, con tantissime proprietà idratanti e soprattutto buona e rinfrescante.

Preparare l’acqua aromatizzata è davvero semplice visto che basterà mettere gli ingredienti scelti e sminuzzati nell’acqua fredda, con molte possibilità dal punto di vista dei sapori; le più apprezzate sono ad esempio l’acqua aromatizzata al cetriolo e alla menta, quella al limone e allo zenzero o quella alle more e all’arancia. Questi sono solo alcuni esempi, l’unico limite è il proprio gusto personale.

Torta salata

Un grande classico come “portata principale” di un pranzo all’aperto è sicuramente la torta salata, un altro piatto semplice da preparare, gustoso e adatto per essere consumato anche a distanza dalla sua preparazione, senza neanche il bisogno di riscaldarlo.

Per realizzare una torta salata bisogna partire dall’impasto, detto pasta brisée, da preparare in casa oppure da acquistare già pronta al supermercato. Anche in questo caso, le ricette possono variare in base ai gusti personali: dopo aver steso nello stampo che andrà in forno la pasta brisée, basterà aggiungerci sopra ad esempio le verdure o i formaggi ed affettati che sono stati scelti, per poi infornare il tutto per un’ora a 190°. Al termine dei 60 minuti si avrà una perfetta torta salata che basterà coprire con alluminio o con pellicola una volta fredda, per poi essere servita durante il pic-nic.

Muffin dolce all’alchechengi

Per quanto riguarda il dolce, se si vuole stupire con un’idea diversa, una buona opzione è quella di preparare dei muffin all’alchechengi. Si tratta di una bacca dal sapore dolce e delicato, ideale soprattutto per la preparazione dei dessert: alcune curiosità su quello frutto sono consultabili sulla guida dedicata all’alchechengi dei Fratelli Orsero, dove sarà anche possibile scoprire tutti i benefici di questa succosa bacca.

Tornando al muffin, per ottenerne quattro porzioni serviranno 200 grammi di alchechengi, mentre bisognerà seguire la ricetta tradizionale per l’impasto: sbattere due uova piccole e 120 grammi di zucchero a velo in una ciotola insieme a delle scorze di limone, aggiungere 70 grammi di burro fuso freddo, il succo di un’arancia, 120 grammi di farina, una busta di preparato per budino alla vaniglia e un cucchiaino di lievito per poi mescolare il tutto. A questo punto bisogna aggiungere gli alchechengi tritati, versare l’impasto nella teglia per muffin in cui sono già stati posti i pirottini di carta e infornare il tutto per 25 minuti a 180°. (guest post)

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like