ORISTANO. Il Nucleo Antisofisticazioni dei carabinieri ha effettuato questa mattina 8 aprile un nuovo blitz nell’ambito dell’inchiesta nata per smascherare i furbetti del vaccino. I militari in borghese sono arrivati nel bel mezzo della mattinata dedicata alle somministrazioni a una parte degli ultraottantenni oristanesi e hanno prelevato, come già era accaduto qualche settimana fa, diversi registri e documenti che servono ad accertare la regolarità delle chiamate per i vaccini.

Il sospetto che sta alla base dell’indagine coordinata dal procuratore della Repubblica, Ezio Domenico Basso, e affidata ai Nas guidati dalla maggiore Nadia Gioviale è che numerose persone siano riuscite a infilare il proprio nome negli elenchi per le vaccinazioni. Parenti, amici, amici degli amici avrebbero così ricevuto la dose pur non rientrando nelle categorie aventi diritto.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like