Due serate, due sensazioni opposte. La prima è quella, sotto la neve di Bayern Monaco – Paris Saint Germain, dove due squadre fantastiche danno vita a una partita memorabile. Occasioni a raffica, giocate meravigliose, gol da cornice, campioni che si danno battaglia e che si sfidano a suon di colpi di classe. Ecco, quando guardi una partita simile e poi pensi al livello del calcio italiano ti rendi conto quanto siano lontani fra loro due mondi  al momento incompatibili. Non so quando una squadra italiana tornerà a vincere la Champions League, so solo che al momento le distanze fra le big d'Europa e le nostre squadre migliori sono siderali. E che bisognerà lavorare per anni per provare a colmare il gap.  La seconda sensazione da questa tornata europea… Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like