Una dichiarazione di ripudio del fascismo come conditio sine qua non per ottenere la concessione di spazi pubblici. Era così a Trapani fino a pochi giorni fa quando una sentenza della prima Sezione del Tar Sicilia, arrivata dopo il pronunciamento del Cga sulla stessa questione, ha annullato la delib

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like