“Tante sono le criticità in Puglia, tantissime le crisi aziendali. Un quadro difficile del mercato del lavoro pugliese, in questo ultimo anno, con migliaia di posti di lavoro, di tutti i settori produttivi, andati in fumo”. Così Antonio Castellucci, segretario generale della Cisl Puglia, in occasione della Festa dei Lavoratori 2021.

“Riteniamo – prosegue – che serva un’accelerazione nel trattare le problematiche occupazionali su tutto il territorio regionale”. Secondo il leader della Cisl Puglia anche a causa della grave crisi economica innescata dalla pandemia “è indispensabile accelerare con le vaccinazioni, con un Piano per il lavoro e con un Patto sociale regionale in cui le parti sociali e le Istituzioni siano facce della stessa medaglia. Dobbiamo salvare il lavoro che c’è e generarne altro nuovo”.

“Con la Regione Puglia – aggiunge – siamo chiamati, in questo storico momento, ad affrontare e approfondire temi quali sviluppo, formazione, politiche attive del lavoro, occupazione giovanile e delle donne, investimenti in infrastrutture cogliendo anche l’opportunità del Recovery Plan. Senza lavoro, e senza speranza e fiducia in particolare nei giovani, non ci potrà essere un futuro di crescita per la Puglia e i suoi cittadini”. Il sindacalista evidenzia infine la necessità che il “lavoro sia dignitoso per tutti” ed evidenzia che “occorre impegnarsi per creare il buon lavoro, il lavoro stabile e ben retribuito che possa realizzare economicamente e socialmente compiutamente la persona”.

L’articolo 1° maggio, Cisl Puglia: “Lo slogan è ‘L’Italia si cura con il lavoro'” proviene da Telebari.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like