Prenderanno il via lunedì 3 maggio i lavori di riqualificazione degli incroci sulla ex strada statale 525. Si inizierà con la realizzazione di una nuova rotatoria all’incrocio con viale Locatelli, che andrà a sostituire l’attuale incrocio semaforico. Il progetto, dal costo di 348mila euro, rientra in quello più ampio di riqualificazione degli incroci della statale con viale Lombardia e via Roma, per il quale è stata prevista una spesa per il Comune di Dalmine pari a 850mila euro e cofinanziata per 100mila euro da Regione Lombardia. A questo progetto si aggiungono i lavori previsti tra l’incrocio di via Guzzanica e la strada provinciale 470, a carico del nuovo comparto urbanistico chiamato “Sun City”, che si affaccia proprio su quello stesso tratto di strada.

Da lunedì 17 maggio, per permettere le regolari attività di cantiere, verranno chiusi al traffico gli ultimi tratti di viale Locatelli che si innestano sulla ex SS 525 in ambo i lati, senza interrompere il flusso veicolare sulla ex statale. Verrà data comunicazione tempestiva per spiegare quali saranno i percorsi alternativi e come saranno deviate le linee autobus interessate dal blocco stradale.

“Con l’avvio dei lavori manteniamo fede a un altro importante punto del nostro programma elettorale, realizzando un progetto che i cittadini aspettano da anni. Fin dall’inizio del mandato – dichiara il sindaco Francesco Bramani – abbiamo creduto nell’importanza strategica dei lavori di potenziamento della ex SS 525, mettendo a bilancio ingenti risorse per sostenere il costo e avviare la progettazione esecutiva. Ma il nostro impegno per migliorare la viabilità della Città non si ferma qui: grazie al finanziamento regionale ottenuto con il ‘Piano Lombardia’ potremo realizzare il nuovo collegamento tra via Buttaro e la SP 470dir. Inoltre, siamo in attesa che Società Autostrade per l’Italia e il Ministero competente concludano l’iter di approvazione del progetto esecutivo del nuovo casello autostradale di Dalmine e diano seguito ai tanto attesi lavori nel più breve tempo possibile”.

“La ex SS 525 è un asse stradale complesso, su cui è stimato un transito complessivo medio giornaliero, su entrambe le direzioni di marcia, di circa 19 mila veicoli leggeri e 4 mila veicoli pesanti, ovvero quasi 7 milioni di veicoli all’anno – aggiunge Dario Carnevali, assessore all’Urbanistica, Gestione del PLIS, Viabilità e Mobilità -. Per questo motivo la progettazione dei nuovi incroci della ex SP 525 è stata elaborata tenendo conto della funzionalità viabilistica, dei requisiti di sicurezza stradale e della loro compatibilità con i collegamenti ciclabili lungo l’asse stradale e verso le frazioni di Guzzanica e Sabbio. La nuova rotatoria di viale Locatelli garantirà, infatti, la continuità delle piste ciclopedonali in tutte e quattro le direzioni dell’incrocio”.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like