Bergamo piange la scomparsa di Giancarlo Losma. Un pioniere dell’industria manifatturiera italiana portato via dal Covid venerdì 30 aprile.

“Attenzione all’ambiente, sicurezza sul lavoro, risparmio energetico e soluzioni eco-compatibili sono tutti temi di grande importanza in questi anni, sia per le imprese sia per i cittadini. Qualità dell’ambiente e qualità della vita vanno di pari passo. Questi aspetti Giancarlo Losma, da pioniere, li introdusse nel mondo produttivo quarant’anni fa. La sua missione iniziò nel 1974. Losma intuì che un ambiente di lavoro pulito e salubre per gli operatori e per il territorio avrebbe portato benefici in termini di qualità, efficienza e margini di guadagno”. Lo descrisse così il sito meccanica-plus.it.

Nato a Bergamo nel 1947, Giancarlo Losma nel 1974 fonda la Losma Spa di Curno, una società che produce sistemi di depurazione per macchine utensili.
Nel 1996 inizia a impegnarsi nell’attività associativa, in qualità di membro del consiglio direttivo di Ucimu-Sistemi per produrre, carica che ricopre fino al 2003.
Dal giugno 2003 al giugno 2008, è vicepresidente dell’associazione. L’assemblea dell’associazione lo elegge presidente nel giugno 2008 e lo riconferma alla sua guida per il biennio 2010-2011.
Dal 2006 è membro della delegazione italiana del Cecimo, associazione europea delle industrie della macchina utensile di cui, nel novembre 2010, viene nominato vice presidente.

Dal 2009 è vice presidente di Federmeccaniche, federazione delle associazioni dei produttori italiani di beni strumentali destinati allo svolgimento di processi manifatturieri dell’industria e dell’artigianato e nel luglio 2011, viene eletto presidente. In qualità di presidente Federmacchine, da luglio 2011, entra anche a far parte della giunta Confindustria.

Invitato permanente della giunta esecutiva di Federmeccanica, federazione sindacale dell’industria metalmeccanica italiana, nel 2010 entra a far parte del consiglio direttivo del gruppo industriali metalmeccanici e della giunta esecutiva di Confindustria Bergamo e, da luglio 2011, è invitato permanete nel Consiglio Direttivo dell’unione. Dal 2009 è membro del Consiglio direttivo del Dipartimento Sistemi di Produzione CNR.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like