Generico maggio 2021

Novanta minuti per il secondo posto: tre punti e si centrerà l’obiettivo. Basterà vincere al Catanzaro per fare definitivamente sua la piazza più prestigiosa alle calcagna della già promossa Ternana. Un successo oggi contro il Monopoli – calcio d’inizio ore 20.30 – chiuderebbe infatti i giochi con l’avversario diretto Avellino – già virtualmente staccato in classifica per la differenza reti a favore negli scontri diretti – e garantirebbe alle aquile un pass privilegiato per la lotteria degli spareggi. Sarà l’ultima tappa del lungo e tortuoso cammino della stagione regolare: per i giallorossi una sorta di finale.

QUI GIALLOROSSI – Calabro ed i suoi lo sanno bene: troppo importante ciò che è in ballo per lasciarselo sfuggire. Dal punto di vista della motivazione c’è dunque da attendersi un Catanzaro caricato a mille per la sfida, tatticamente già delineato nella testa dell’allenatore con il suo undici migliore. Davanti a Di Gennaro tornerà a comporsi la difesa titolare, a centrocampo invece Garufo e Pierno saranno gli esterni con Baldassin e Risolo nel mezzo. A Di Massimo il compito di sprintare tra le linee, davanti ci saranno ancora Carlini e Curiale.

QUI BIANCOVERDI – Non avrà obiettivi da inseguire invece la compagine pugliese che però si presenterà comunque al “Ceravolo” con l’obiettivo di onorare fino in fondo il campionato. «Ce lo impone l’etica sportiva» sono state le parole di Scienza alla vigilia ma a complicare i piani ci si metteranno anche le assenze: fuori Piccinni, Satalino, Steau e Spadoni per infortunio, out anche l’ex Riggio e Soleri per squalifica. «Saremo arbitri del secondo posto – ha aggiunto il tecnico delle gabbianelle – e cercheremo di fare la partita, senza fare i beceri, perdere tempo o istigare. Siamo seri ed abbiamo anche giovani che vogliono mettersi in mostra: l’avversario avrà motivazioni importanti, noi andremo lì in maniera onesta». Confermato il 3-5-2 con Starita e Bunino davanti: l’ex Nicoletti partirà dalla panchina, l’altra vecchia conoscenza Iuliano invece sarà stantuffo nel mezzo.

NUMERI – Nel bilancio dei precedenti al “Ceravolo” si ripartirà dalla vittoria ospite del gennaio 2020 targata Fella e Cuppone dopo il vantaggio di Fischnaller. Padroni di casa in netto vantaggio nel computo generale delle vittorie – nove in tutto, contro quattro – al successo per l’ultima volta finora nella stagione 2018/19, con gol di Signorini (1-0). Pareggio solo nel marzo 2017 con le reti, entrambe dal dischetto, di Giovinco e Nadarevic (1-1). Ad arbitrare sarà Cudini di Fermo, la cui direzione fece discutere non poco quest’anno in casa contro la Viterbese. Sarà quasi un rendez vous per lui: nel curriculum del fischietto marchigiano, infatti, anche un Monopoli-Catanzaro terminato zero a due con i gol di De Giorgi e Zanini. Salama, Dicosta, Cascone gli assistenti.

CATANZARO (3-4-1-2) : Di Gennaro; Scognamillo, Fazio, Martinelli; Garufo, Baldassin, Risolo, Pierno; Di Massimo; Carlini, Curiale.

MONOPOLI (3-5-2) : Taliento; Arena, Bizotto, Mercadante; Viteritti, Iuliano, Vassallo, Paolucci, Guiebre; Starita, Bunino. All. Scienza.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like