Tonino pace

La notizia della morte di Tonino Pace, 75 anni, si è diffusa a Guglionesi nella serata di oggi 3 maggio, accompagnata da dolore, incredulità, enorme amarezza. Ed è comprensibile: Antonio Pace, per tutti e da sempre Tonino, ha rappresentato un riferimento importante e duraturo per la comunità, attraversando con la sua “creatura”, ideata ben 27 anni fa, diverse generazioni, numerose amministrazioni. Il Palio di San Nicola, la tradizionale e suggestiva Giostra ad Anelli che a Guglionesi si svolge ogni 8 agosto e che richiama in paese migliaia di visitatori, è opera sua. Una sua idea, portata avanti con tenacia, col coinvolgimento dell’intro paese, che col trascorrere del tempo è divenuta sempre più ricca, partecipata e conosciuta ben oltre i confini molisani. Come d’altronde porta la sua firma il fortissimo legame tra Guglionesi e Bari, epicentro del culto millenario di San Nicola, che si concretizzava proprio nel mese di maggio con un pellegrinaggio partecipatissimo da cittadini di tutte le età.

Certo, Tonino Pace è stato anche molto altro: marito, padre (di tre figli maschi), appassionato di tradizioni, cuore pulsante del mondo delle associazioni e della vita sociale e culturale di Guglionesi, ex amministratore votato al rilancio di Guglionesi anche dal punto di vista turistico proprio e soprattutto grazie a quel Palio nel quale ha fortemente creduto, trasformandolo in uno degli eventi più attesi e colorati dell’estate molisana.

Tonino pace

Nel 2019 il palio di San Nicola – sospeso l’estate scorsa a causa del covid per la prima volta in un quarto di secolo – aveva festeggiato i suoi primi 25 anni di attività e per l’occasione era stata annunciata la sua trasformazione in una docu-fiction che, coerentemente con la “mission” del suo padre fondatore, intendeva garantire la sopravvivenza di una antica tradizione rivista in chiave medioevale. Proprio in quella occasione Tonino Pace, anima e cuore dell’evento, aveva annunciato a padre Giovanni Distante, rettore della Basilica di San Nicola a Bari dal 2017 e ospite d’onore del paese, di voler rendere la città di Guglionesi Città Nicolaiana, una città cioè che “sente particolarmente il culto del santo”. Grazie all’opera di Tonino Pace, religioso e enormemente votato al Santo di Bari, il legame tra il borgo molisano e la città pugliese si è consolidato sempre di più, e la devozione  si è trasformata nei pellegrinaggi e in visite reciproche.

Il Palio di San Nicola, che ogni anno ha visto sfidarsi i cavalieri in rappresentanza delle contrade del paese (e che ora è auspicabile che possa essere portato avanti anche per ricordare Tonino e onorare la sua memoria) si era man mano arricchito anche col bellissimo corteo storico che contava su oltre cento figuranti in costume, con sbandieratori, Timpanisti della Basilica di Bari, Marinai della traslazione di Bari, musici e gruppi equestri.

La morte di Tonino Pace rappresenta certamente una perdita collettiva. “Ha fatto tanto per il paese” la prima dichiarazione di diversi cittadini, a rappresentare un sentore comune. I funerali saranno celebrati mercoledì pomeriggio. Alla famiglia le nostre più sincere condoglianze.

Il XXV Palio diventa un docu-film e il paese sarà dedicato a San Nicola. Il sindaco: “Farò richiesta ufficiale”

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like