Doveva essere un fine settimana (lungo) intenso dal punto di vista delle vaccinazioni e così è stato: da giovedì 29 aprile a domenica 2 maggio a Bergamo e provincia sono stati somministrate 54.799 dosi di vaccino.

Un vero e proprio stress test che la Regione ha voluto organizzare in questa 4 giorni, provando la propria capacità vaccinale, e che a Bergamo ha dato risposte decisamente positive soprattutto nelle giornate di giovedì e venerdì, quando si è superata abbondantemente quota 35mila somministrazioni.

Le restanti sono state inoculate tra sabato e domenica, a velocità più bassa dunque, ma comunque sufficiente a portare a 13.700 la media giornaliera delle quattro giornate: decisamente di più delle 8.500 al giorno sulle quali la nostra provincia dovrebbe attestarsi in questa fase della campagna nazionale.

Numeri che fanno ben sperare per il proseguo della campagna nella Bergamasca che ad oggi risulta essere la seconda provincia lombarda per percentuale di prime dosi somministrate in base alla popolazione target. Con 946.801 persone potenzialmente da vaccinare, in 295.758 hanno già ricevuto la prima dose (il 31,24%), mentre 101.869 hanno avuto anche la seconda.

Prima in questa speciale classifica è Cremona, che ha somministrato prime dosi al 34,56% della popolazione target.

Valgoglio è sempre il secondo comune lombardo per percentuale di immunizzati: il 61,65% della popolazione target, dopo il 69,48% di Viggiù (Varese).

Mappa

var divElement = document.getElementById(‘viz1620055638842’); var vizElement = divElement.getElementsByTagName(‘object’)[0]; if ( divElement.offsetWidth > 800 ) { vizElement.style.width=’700px’;vizElement.style.height=’800px’;} else if ( divElement.offsetWidth > 500 ) { vizElement.style.width=’700px’;vizElement.style.height=’800px’;} else { vizElement.style.width=’100%’;vizElement.style.height=’977px’;} var scriptElement = document.createElement(‘script’); scriptElement.src = ‘https://public.tableau.com/javascripts/api/viz_v1.js’; vizElement.parentNode.insertBefore(scriptElement, vizElement);

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like