Catanzaro Vs Monopoli

«Abbiamo conquistato un risultato eccezionale». E’ raggiante a fine gara Antonio Calabro: pur soffrendo e con un brivido finale infinito, il suo Catanzaro è riuscito a conservare la seconda posizione in classifica vincendo il duello a distanza con l’Avellino e staccando il pass per il migliore ingresso nella lotteria dei playoff. Parla ai microfoni della sala stampa subito dopo il fischio finale dell’ultima gara di campionato contro il Monopoli; parla e mentre lo fa nello spogliatoio esplode la festa.

NUMERI DA VERA GRANDE – «Chiudiamo così una stagione dai numeri importanti – le sue parole – Siamo la migliore difesa del campionato, la seconda se si considerano tutti e tre i gironi, e la squadra con il minor numero di sconfitte dietro alla Ternana. Meglio di così non si era mai fatto nella gestione Noto – aggiunge – un traguardo che la società merita per gli investimenti fatti e che teniamo stretto con orgoglio». Tante se ne sono dovute superare in questi mesi. Ed è forse questo a rendere ancora più dolce il risultato raggiunto. «I ragazzi sono stati bravi a fare quadrato e credere sempre nel lavoro – l’opinione del tecnico – Ora però inizierà un altro campionato e dovremo farci trovare pronti. Nel cerchio finale ho detto a tutti che non voglio sentir parlare di B e che l’unico obiettivo deve essere prolungare il più possibile questa stagione – ha precisato – Un anno così vorrei proprio non finisse mai».

MONOPOLI MOTIVATO – Marginale il commento alla gara, reso quasi superfluo dal flusso d’emozioni generato dalla classifica. «Mi aspettavo un Monopoli così motivato – ha rivelato a freddo Calabro – I nostri palloni pesavano il triplo rispetto ai loro e non siamo stati tranquilli, leggeri e brillanti nel trovare le soluzioni». Un po’ «come contro il Palermo nel girone d’andata»; fortuna che questa volta la dea bendata non ha inteso togliere nulla.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like