Sabato 8 maggio dalle ore 9 alle ore 12.30 e dalle ore 15 alle ore 18.30 verrà realizzato un gazebo informativo dal comitato spontaneo di cittadini elettrosmog5gbl, il WWF e l’associazione Ecoitaliasolidale in Piazza dei Martiri a Belluno. Sono stati invitati a partecipare amministratori e governo locale, l’Ordine dei Medici sulla proposta della commissione parlamentare di una legge che centuplicherebbe i livelli massimi di inquinamento elettromagnetico da radiotelefonia mobile. Sarà presente ed a disposizione l’esperto dell’Associazione Nazionale Ecoitaliasolidale, Giorgio Rossi.

Al fine di tutelare la salute pubblica, l’Associazione Per la Prevenzione e la Lotta
all’Elettrosmog (A.P.P.L.E.), l’Associazione Medici per l’Ambiente (I.S.D.E. Italia), l’Associazione Italiana Elettrosensibili (A.I.E.), l’Associazione Malattie Intossicazione Cronica e Ambientale (A.M.I.C.A.), insieme ad altre 25 associazioni e comitati hanno inviato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, alla presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, al presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico e al presidente del Consiglio Mario Draghi, un documento in cui si richiede di:
– mantenere invariati nell’immediato i limiti di esposizione della popolazione ai CEM/RF;
– ridurre nel breve periodo i livelli di esposizione ai CEM/RF poiché la popolazione è oggi
esposta a valori che determinano effetti biologici non termici;
– riportare la misurazione su una media di 6 minuti, fondata sul dato biologico del tempo
necessario a dissipare l’effetto termico, anziché sulla media del tutto arbitraria effettuata
nelle 24 ore;
– sospendere, in base al Principio di Precauzione, l’implementazione del 5G o almeno
l’impiego del beam forming, seguendo l’esempio della Svizzera.
Solide evidenze scientifiche, accolte anche da diversi pronunciamenti giuridici, sono alla base delle richieste delle associazioni.
Dott. Arch. Laura Masiero, presidente A.P.P.L.E.
Dott. Roberto Romizi, presidente ISDE Italia
Dott. Paolo Orio, presidente A.I.E.
Dott. Lucietta Chiafalà, presidente AMICA-Odv

 

 

Share

L’articolo Sabato 8 maggio a Belluno la manifestazione contro l’innalzamento dei limiti dell’inquinamento elettromagnetico proviene da Bellunopress – Dolomiti.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like