La pioggia non ha rallentato la corsa di Michele Palamini che, in riva al Mar Adriatico, è tornato ad imporsi nella mezza maratona.

Il portacolori del Gruppo Alpinistico Vertovese ha vinto la venticinquesima edizione della Trieste Half Marathon precedendo di pochi metri il favorito Said El Otmani.

Dopo aver svolto una gara di testa in compagnia del coetaneo in forza all’Esercito e al marocchino Hicham Boufars (ASD International Security), il 29enne di Parre ha allungato nei pressi della linea del traguardo terminando le proprie fatiche in 1h04’37”.

“Mi sentivo bene, accanto a me avevo runner molto forti e non mi aspettavo di vincere. Siamo partiti in gruppo e solo alla fine ci siamo sfilacciati rimanendo in tre, poi negli ultimi metri ce la siamo giocata io e Said – ha spiegato nel dopo-gara il maratoneta seriano -. La pioggia non mi ha infastidito assolutamente; era la prima volta che gareggiavo a Trieste e il percorso mi è piaciuto tantissimo. Dedico la vittoria al mio allenatore Silvio Bosio”.

Medesimo discorso anche in campo femminile dove la giovane runner del Burundi Francine Niyomukunzi (Atletica Castello, 1h13’55”) che ha superato l’etiope Belay Addisalem Tegegn (Atletica Saluzzo, 1h14’00”), protagonista recentemente sulle strade giuliane della “Mujalonga sul Mar”.

Foto Pierluigi Benini-Trieste Half Marathon

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like