Pasta La Molisana

Nella giornata di oggi, sono stati donati cinquemila chili di pasta La Molisana al Banco Alimentare della Lombardia situato a Muggiò, in provincia di Monza e Brianza. L’attività di solidarietà è stata organizzata dal pastificio di Campobasso con le Prime Squadre femminili di AC Milan e FC Internazionale Milano che hanno donato 2500 chili di pasta a marchio Milan e 2500 chili a marchio Inter, consegnati dalle calciatrici e dai tecnici delle due squadre.

Erano presenti l’allenatore Maurizio Ganz e il suo vice Davide Cordone insieme al capitano Valentina Giacinti e Vero Boquete per il Club rossonero, e per l’Inter l’allenatore Attilio Sorbi, la vice Simona Zani e le calciatrici Lisa Alborghetti e Yoreli Rincón, per una grande dimostrazione di vicinanza alle tante famiglie bisognose della Lombardia.

Il 24 aprile scorso, a pochi minuti dal fischio d’inizio della semifinale di ritorno di Coppa Italia femminile, la rossonera Valentina Giacinti e la nerazzurra Lisa Alborghetti si sono scambiate le due valigette di pasta in un momento che ha segnato simbolicamente il taglio del nastro dell’iniziativa.

“Il nostro intento è sempre quello di tendere una mano e aiutare i meno fortunati – afferma Rossella Ferro, direttore marketing La Molisana – Abbiamo quindi coinvolto le Prime Squadre femminili di AC Milan e FC Internazionale Milano mettendo a disposizione il nostro prodotto che, come è noto, è un bene rifugio, ha lunga scadenza e può soddisfare le esigenze di tante famiglie. Unendo attività d’impresa, sport e solidarietà siamo riusciti a centrare un grande obiettivo. Per questo ringrazio le due squadre che hanno subito sposato la nostra idea e ci hanno dato la possibilità di continuare il nostro percorso di solidarietà”.

“Ringraziamo sentitamente le Prime Squadre femminili di AC Milan e FC Internazionale Milano e La Molisana per questa preziosa iniziativa – afferma Marco Magnelli, Direttore di Banco Alimentare della Lombardia – una risposta concreta alla grave emergenza alimentare generata dalla pandemia Covid 19. Un gesto che è un grande goal nella rete della solidarietà necessaria per vincere il grande bisogno e le nuove povertà che stanno crescendo in particolare nella città di Milano e su tutto il territorio lombardo”.

 

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like