paolo caponeROMA – Promosso dalle Organizzazioni Nazionali delle imprese FEDERTERZIARIO, A.R.I., ASSOARTIGIANI, UNSIC, e dall’Organizzazione Sindacale dei Lavoratori UGL, nasce oggi l’Osservatorio Nazionale sulle Politiche del Lavoro (OPL), una prima risposta ai dati che emergono dall’ultimo Rapporto UGL-CENSIS, sulle nuove povertà e il lavoro che cambia. L’Osservatorio Nazionale sulle Politiche del Lavoro è un centro di studi e ricerca che coordina e promuove studi, riflessioni e proposte sulle relazioni industriali, sui problemi sociali e politici dell’azione sindacale, sulle strutture e il funzionamento delle organizzazioni rappresentative, sulle trasformazioni del lavoro e le cause che le determinano, sulla formazione professionale e continua, nonché sulle politiche del lavoro.

“Obiettivo dell’Osservatorio è individuare e analizzare le tendenze e le sfide del mercato del lavoro, che in Italia, come in tutti gli Stati membri dell’UE, sta attraversando una profonda trasformazione a livello di strutture, meccanismi e relazioni industriali – così Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL – diamo vita oggi ad un importante e nuovo strumento di analisi culturale e di anticipazione dei fenomeni che si manifestano nei sistemi sociali e produttivi, per metterlo a disposizione dei centri decisionali. Non una visione di parte ma super partes”.

L’articolo Nasce oggi l’Osservatorio Nazionale sulle Politiche del Lavoro proviene da Molise News 24.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like